Rivolta, finale trofeo di basket

Domenica sera, alle 21, in piazza Vittorio Emanuele II, si gioca la finale del torneo di basket Contrade a canestro organizzato dalla società locale Il Momento Basket.

Coronavirus, i numeri del 30 giugno

Tasso di contagio, uno su quattro positivo in Lombardia; in provincia si dimezza il numero dei nuovi positivi; aumenta ancora il numero dei ricoverati. Leggi cliccando qui

Cremasco, lavori in corso

Da ieri lavori sulla Paullese e da domani sulla tangenziale, con ripercussioni sul traffico; lavori anche in stazione. Leggi cliccando qui

Crema, torneo di calcetto

Parte oggi il torneo di calcetto organizzato da Uozzap e che si disputa a S. Maria. Leggi l'articolo cliccando qui

Crema, la storia (XXVIII puntata)

Sotto il dominio della Serenissima Crema diventa bella. Leggi la XXVIII puntata della storia di Crema cliccando qui

Crema, treni fermi

Circolazione sospesa da Casaletto Vaprio a Castelleone per lavori alla ferrovia propedeutici per il sotto passo. Leggi l'articolo cliccando qui

Un nato, un albero; invece, un albero per tutti i nati

Crema, 22 maggio 2022

La Legge 29 gennaio 1992, n. 113, come successivamente integrata e modificata, introduce l’obbligo per il comune di residenza di porre a dimora un albero per ogni neonato a seguito della registrazione anagrafica e per ogni minore adottato.

Il Movimento 5 Stelle di Crema, con il suo portavoce Manuel Draghetti, nel farsi portatore dell’esigenza di attuare tale obbligo, ha presentato, il 7 gennaio 2020, in consiglio comunale una mozione, che è stata largamente condivisa e recepita dalla maggioranza delle forze consiliari, ma ovviamente disattesa.

"Ci risiamo - fa notare Draghetti. - Nonostante le disposizioni di Legge e l’impegno posto dalla citata nozione, la giunta Bonaldi – Bergamaschi – Gramignoli sta vistosamente eludendo ogni vincolo e ogni forma di impegno nel realizzare un efficace e significativo potenziamento delle aree verdi. Così, l’amministrazione uscente ha pensato di 'cavarsela' con la piantumazione di tre misere piante e, cioè, di un’essenza arborea per ciascuna delle annualità 2019, 2020 e 2021. Tutto ciò è un’evidente presa in giro che diventa ancora più palese e cocente se soltanto si considera che l’amministrazione Bonaldi – Bergamaschi – Gramignoli ha sempre sostenuto (evidentemente solo a parole) la propria sensibilità al tema del verde pubblico. Quale scusa accamperanno questa volta? La scelta del periodo (maggio) per la piantumazione ha, quindi, soltanto il sapore amaro e goffo di una propaganda elettorale spicciola e banale. Il Movimento 5 Stelle di Crema, forte dei propri principi e della propria coerenza, sta concretamente e puntualmente gettando le basi perché a Crema vengano realizzati significativi “polmoni verdi”, soprattutto a vantaggio delle generazioni future. Abbiamo un programma serio e concreto, già reso noto, sul verde urbano, che potremo attuare al governo della città".


© Riproduzione riservata



30/06 - CREMA - Manifestazione davanti all'ospedale Leggi l'articolo

29/06 - CREMA - I comuni usciti saranno liquidati Leggi l'articolo

29/06 - REGIONE - Degli Angeli: "Riapertura di Crema doverosa Leggi l'articolo

29/06 - REGIONE - Dopo anni di immobilismo, ci si accorge che si può fare qualcosa Leggi l'articolo

28/06 - CREMA - Primi nodi da sciogliere per Bergamaschi Leggi l'articolo

27/06 - CREMA - Antonio Geraci rinuncia Leggi l'articolo

27/06 - CREMA - Con il 57.5% Leggi l'articolo

26/06 - CREMA - Distacco incolmabile Leggi l'articolo

26/06 - CREMA - Ha votato il 43.71% Leggi l'articolo

26/06 - CREMA - Ha votato il 32.9% Leggi l'articolo

26/06 - CREMA - Hanno votato in più di 4000 Leggi l'articolo

24/06 - CREMA -Ballottaggio, ultimo appello al voto Leggi l'articolo

22/06 - ROMA - Reazioni anche a Crema Leggi l'articolo

22/06 - REGIONE - Rilascio tardivo di acqua Leggi l'articolo

21/06 - CREMA - Nessuna conferma, ma volano gli stracci Leggi l'articolo

19/06 - CREMA - Niente apparentamenti per i due candidati Leggi l'articolo