Crema, comune e solidarietà

Il comune sostiene l'Unicef nella lotta alla malnutrizione infantile e ha donato 1000 euro. Lasciando una piccola offerta nel box che trovi nei negozi e negli esercizi pubblici aderenti, puoi contribuire a sostenere e a garantire strumenti e alimenti per curare i bambini in stato di malnutrizione.

Pandino, crollato il controsoffitto

Sorpresa stamattina all'apertura dell'asilo Gamondi Calleri: un pezzo di controsoffitto era crollato. La scuola è stata chiusa. Leggi cliccando qui

Spino d'Adda, telecamere nei parchi

Lotta ai vandalismi e il comune spende 98mila euro per installare 18 telecamere che controlleranno la zona. Leggi cliccando qui

Palazzo Pignano, alberi per il Tormo

Oltre cento alberi saranno piantati nel parco del Tormo, per ripopolare una zona dove ce ne sono pochi. Leggi cliccando qui

Castelleone, aspettando S. Lucia

Aspettando S. Lucia bancarelle in piazza e negozi aperti nel Borgo e la santa che si affaccia da un balcone. Leggi cliccando qui

Vailate, lite in maggioranza

Battibecco tra sindaco, capogruppo e consigliera sul bilancio con la conseguenza che il vice sindaco abbandona l'aula. Leggi cliccando qui

Crema, a scuola fa freddo

Troppo freddo in alcuni plessi scolastici e la Zanibelli (FI) lo fa presente in consiglio comunale. Leggi cliccando qui

Crema, comunità energetiche

Incontro per parlare di una comunità energetica da sviluppare nell'area ex Olivetti proposto da Consorzio.it e Reindustria. Leggi cliccando qui

Basket, turno infrasettimanale

Mercoledì turno infrasettimanale per il basket di serie B e la Logiman attende in casa Capo d'Orlando. Leggi cliccando qui

Offanengo, la Coim e il cibo

Nuovi imballaggi per il cibo inventati da Coim durante la pandemia, per andare incontro alle nuove esigenze del mercato. Leggi cliccando qui

Beretta: "Fretta di vendere, c'è qualcosa che non sappiamo"

Crema News - Finalpia, tocca a Beretta

Crema, 03 novembre 2022

Sempre su Finalpia, la parola passa al consigliere d'opposizione (?) Simone Beretta, che ormai in consiglio comunale fa gruppo a sé ed è in una posizione al momento mediana tra opposizione e maggioranza, viste le sue non celate attenzioni al partito di Renzi e Calenda (che a Crema ha appoggiato l'attuale sindaco e maggioranza).

"Non c'è più alcuna ragione per correre, con una fretta sempre più sospetta, a concretizzare la vendita del patrimonio di Finalpia". esordisce Beretta. 

"Ho partecipato a una commissione che mi ha lasciato esterrefatto dove un presidente che quando gli conviene afferma e giustamente la insindacabilità delle decisioni del Cda della Fondazione che presiede, per poi contraddirsi affermando che il lavoro svolto è stato determinato dall'indirizzo della Bonaldi che, come me, conta invece come il due di picche quando la briscola è danari. Ho avvertito una forte carenza del senso delle istituzioni e questo non mi lascia tranquillo rispetto al futuro".

Beretta fa riferimento alla lettera che il presidente ha indirizzato alla stampa, nella quale Pagliari "...se la prende con il mondo intero senza rendersi conto che una scelta è trasparente quando è la conseguenza logica di percorsi razionali e intellegibili. Che io non riscontro. Se è vero, come parrebbe vero dalle parole del presidente, che con il nuovo contratto in essere tra sette anni tutti i debiti sarebbero saldati, non si spiegherebbe perché alienare oggi un patrimonio ancora a rischio depauperazione, carente di modalità a fronte peraltro di una entrata certa per almeno 6 anni e, forse per altri 6, di 330mila euro all'anno". 

Il consigliere insiste sulla sua idea di passare l'albergo del mare alla fondazione benefattori che valuterà una eventuale vendita per finalizzare l'introito al recupero, ad esempio, della "Misericordia" e insiste per essere messo a conoscenza del contratto con Hyma, l'attuale affittuaria dell'albergo. "Continuo a ritenere che debbano vedere la luce del sole la precedente e l'attuale convenzione con la Fondazione Hyma. Li richiederò nuovamente nella speranza che stavolta la trasparenza prevalga verso un'omertà politica sempre più incomprensibile e inadeguata democraticamente".

Infine ecco la stoccata alla precedente amministrazione: "Certo che se poi a difendere Pagliari interviene un'altra volta la Bonaldi, sorda da sempre ai pasticci del precedente Cda, beh, si vergogni almeno un po', arrossisca, sappia che la sua difesa è inutile quanto degna di una chiacchierata al bar Pd, la dove purtroppo mancano le buone e non omogenee riflessioni che invece si ascoltano al bar Duomo (dove di solito Beretta convoca i giornalisti, ndr). La Bonaldi sperperò, come in altri casi, danaro pubblico con ben quattro commissioni aperte utili a definire, secondo lei, come spendere i soldi che sarebbero stati introiettati dalla vendita del patrimonio di Finalpia"



Nella foto, Finalpia e Simone Beretta


© Riproduzione riservata



06/12 - CREMA - Temperature da brivido in alcune scuole Leggi l'articolo

06/12 - CREMA - Incontro di Consorzio.it e Reindustria per presentare la proposta Leggi l'articolo

04/12 - CREMA - Magazzino farmaceutico: un anno per tornare al punto di partenza Leggi l'articolo

04/12 - CREMA - Servizi sociali da tempo senza responsabile Leggi l'articolo

03/12 - CREMA - Il dubbio: perdere il finanziamento o incrementarlo Leggi l'articolo

02/12 - CREMA - I numeri che preoccupano l'Ats Valpadana Leggi l'articolo

02/12 - CREMA - Ritardi e mancanze della maggioranza Leggi l'articolo

30/11 - CREMA - Niente mozioni per la pace Leggi l'articolo

29/11 - CREMA - Niente lavori, si ricomincia Leggi l'articolo

25/11 - REGIONE - Contributo per affrontare il caro energia Leggi l'articolo

24/11 - PROVINCIA - Il sindaco di Pianengo rientra in consiglio provinciale Leggi l'articolo

24/11 - REGIONE - Con le nuove regole, a rischio l'assegno per 104mila persone Leggi l'articolo

22/11 - REGIONE - In bilancio 1.6 milioni di euro in più Leggi l'articolo

22/11 - REGIONE - Riforma elettorale penalizza le opposizioni Leggi l'articolo

18/11 - REGIONE - Quella degli insediamenti di logistica in Lombardia Leggi l'articolo

15/11 - CREMA - Fin qui servizio a pagamento e poco utilizzato Leggi l'articolo