Crema, comune e solidarietà

Il comune sostiene l'Unicef nella lotta alla malnutrizione infantile e ha donato 1000 euro. Lasciando una piccola offerta nel box che trovi nei negozi e negli esercizi pubblici aderenti, puoi contribuire a sostenere e a garantire strumenti e alimenti per curare i bambini in stato di malnutrizione.

Pandino, crollato il controsoffitto

Sorpresa stamattina all'apertura dell'asilo Gamondi Calleri: un pezzo di controsoffitto era crollato. La scuola è stata chiusa. Leggi cliccando qui

Spino d'Adda, telecamere nei parchi

Lotta ai vandalismi e il comune spende 98mila euro per installare 18 telecamere che controlleranno la zona. Leggi cliccando qui

Palazzo Pignano, alberi per il Tormo

Oltre cento alberi saranno piantati nel parco del Tormo, per ripopolare una zona dove ce ne sono pochi. Leggi cliccando qui

Castelleone, aspettando S. Lucia

Aspettando S. Lucia bancarelle in piazza e negozi aperti nel Borgo e la santa che si affaccia da un balcone. Leggi cliccando qui

Vailate, lite in maggioranza

Battibecco tra sindaco, capogruppo e consigliera sul bilancio con la conseguenza che il vice sindaco abbandona l'aula. Leggi cliccando qui

Crema, a scuola fa freddo

Troppo freddo in alcuni plessi scolastici e la Zanibelli (FI) lo fa presente in consiglio comunale. Leggi cliccando qui

Crema, comunità energetiche

Incontro per parlare di una comunità energetica da sviluppare nell'area ex Olivetti proposto da Consorzio.it e Reindustria. Leggi cliccando qui

Basket, turno infrasettimanale

Mercoledì turno infrasettimanale per il basket di serie B e la Logiman attende in casa Capo d'Orlando. Leggi cliccando qui

Offanengo, la Coim e il cibo

Nuovi imballaggi per il cibo inventati da Coim durante la pandemia, per andare incontro alle nuove esigenze del mercato. Leggi cliccando qui

Piloni: "Il cda di Finalpia si deve difendere dai pirati"

Crema News - Finalpia, il Pd si lamenta

Crema, 2 novembre 2022

Lettera di lamentele su come l'opposizione tratta l'argomento Finalpia.


"Da qualche giorno riscontriamo come la Fondazione dell’ex Colonia di Finalpia sia ridiventato uno degli argomenti più discussi in città. Probabilmente questo clima così caldo di fine estate, che solo ora comincia a lasciare il passo al fresco dell’autunno, invita tutti quanti a pensare ancora al mare.

Fatto sta che in questi giorni, le sorti dell’ex Colonia di Finalpia sono l’argomento di maggior interesse della minoranza dell’amministrazione cittadina.

Purtroppo, però riscontriamo che non sempre la narrazione del racconto coincide con la verità dei fatti.

Una realtà che è stata illustrata in modo chiaro, puntuale e dettagliato da Giorgio Pagliari e da Alessandra Ginelli, presidente uno e consigliere l’altra dell’Opera Pia di Finale, durante la conferenza dei capigruppo che si è svolta giovedi scorso in comune.

Sarebbe bastato quell’incontro per capire come l’attuale CdA, che è in carica da un anno, abbia preso in mano una situazione che presentava una preoccupante situazione debitoria e in qualche mese sia stato capace non solo di mettere in sicurezza l'ente, ma anche di avviare un percorso virtuoso che potrebbe portare la Fondazione Opera pia di Finalpia in un porto sicuro dopo che questa, per diversi decenni, ha navigato senza meta in un mare tempestoso.

Questo CdA è riuscito a preservare e mettere in sicurezza un patrimonio importante della Città e sta cercando una strada che, attraverso la vendita della struttura di Finale, potrebbe portare alla nostra città un tesoretto di diversi milioni di euro che possono diventare risorse da trasformare in importanti progetti sociali da realizzare a Crema che è la vera sfida da affrontare.

In mezzo c’è la risoluzione, una volta per tutte, di quella che è una delle più grandi incoerenze cittadine ossia quella tra gli scopi istituzionali dell’Ente e il suo effettivo operato che si traduce in una importante modifica allo statuto per renderlo più coerente con le norme del terzo settore. Non dimentichiamo gli antichi benefattori ma vogliamo attualizzare i loro intenti.

Il cda dell'opera Pia è composto da persone serie, capaci, responsabili e oneste e avrebbe bisogno di navigare tranquillo. Invece si trova non solo a lottare contro i marosi che rendono la navigazione complessa e difficile, ma anche a difendersi dagli assalti dei pirati che senza alcun motivo hanno deciso di agitare le acque delle inutili polemiche.


Manuela Piloni coordinatore cittadino PD Crema


(Pgr) La lettera della coordinatrice del Pd lascia parecchi dubbi e dà qualche certezza. Innanzitutto dare dei pirati all'opposizione, sia pur allegoricamente, non mi pare né elegante né consono. In merito alle notizie emerse dalla riunione, sarebbe bastato permettere alla stampa di essere presente, richiesta che invece è stata rigettata. Cosa ci sarà di segreto da discutere lo sa solo chi ha detto no a una riunione pubblica. Infine, emerge una certezza: questo cda fatto senz'altro da persone capaci che hanno saputo in poco tempo raddrizzare la rotta e tornare in un mare per lo meno non tempestoso, vuole vendere l'albergo. Il che significa che non se la sente o non ha le capacità di gestire questo bene pubblico.


© Riproduzione riservata



06/12 - CREMA - Temperature da brivido in alcune scuole Leggi l'articolo

06/12 - CREMA - Incontro di Consorzio.it e Reindustria per presentare la proposta Leggi l'articolo

04/12 - CREMA - Magazzino farmaceutico: un anno per tornare al punto di partenza Leggi l'articolo

04/12 - CREMA - Servizi sociali da tempo senza responsabile Leggi l'articolo

03/12 - CREMA - Il dubbio: perdere il finanziamento o incrementarlo Leggi l'articolo

02/12 - CREMA - I numeri che preoccupano l'Ats Valpadana Leggi l'articolo

02/12 - CREMA - Ritardi e mancanze della maggioranza Leggi l'articolo

30/11 - CREMA - Niente mozioni per la pace Leggi l'articolo

29/11 - CREMA - Niente lavori, si ricomincia Leggi l'articolo

25/11 - REGIONE - Contributo per affrontare il caro energia Leggi l'articolo

24/11 - PROVINCIA - Il sindaco di Pianengo rientra in consiglio provinciale Leggi l'articolo

24/11 - REGIONE - Con le nuove regole, a rischio l'assegno per 104mila persone Leggi l'articolo

22/11 - REGIONE - In bilancio 1.6 milioni di euro in più Leggi l'articolo

22/11 - REGIONE - Riforma elettorale penalizza le opposizioni Leggi l'articolo

18/11 - REGIONE - Quella degli insediamenti di logistica in Lombardia Leggi l'articolo

15/11 - CREMA - Fin qui servizio a pagamento e poco utilizzato Leggi l'articolo