Crema, comune e solidarietà

Il comune sostiene l'Unicef nella lotta alla malnutrizione infantile e ha donato 1000 euro. Lasciando una piccola offerta nel box che trovi nei negozi e negli esercizi pubblici aderenti, puoi contribuire a sostenere e a garantire strumenti e alimenti per curare i bambini in stato di malnutrizione.

Pandino, crollato il controsoffitto

Sorpresa stamattina all'apertura dell'asilo Gamondi Calleri: un pezzo di controsoffitto era crollato. La scuola è stata chiusa. Leggi cliccando qui

Spino d'Adda, telecamere nei parchi

Lotta ai vandalismi e il comune spende 98mila euro per installare 18 telecamere che controlleranno la zona. Leggi cliccando qui

Palazzo Pignano, alberi per il Tormo

Oltre cento alberi saranno piantati nel parco del Tormo, per ripopolare una zona dove ce ne sono pochi. Leggi cliccando qui

Castelleone, aspettando S. Lucia

Aspettando S. Lucia bancarelle in piazza e negozi aperti nel Borgo e la santa che si affaccia da un balcone. Leggi cliccando qui

Vailate, lite in maggioranza

Battibecco tra sindaco, capogruppo e consigliera sul bilancio con la conseguenza che il vice sindaco abbandona l'aula. Leggi cliccando qui

Crema, a scuola fa freddo

Troppo freddo in alcuni plessi scolastici e la Zanibelli (FI) lo fa presente in consiglio comunale. Leggi cliccando qui

Crema, comunità energetiche

Incontro per parlare di una comunità energetica da sviluppare nell'area ex Olivetti proposto da Consorzio.it e Reindustria. Leggi cliccando qui

Basket, turno infrasettimanale

Mercoledì turno infrasettimanale per il basket di serie B e la Logiman attende in casa Capo d'Orlando. Leggi cliccando qui

Offanengo, la Coim e il cibo

Nuovi imballaggi per il cibo inventati da Coim durante la pandemia, per andare incontro alle nuove esigenze del mercato. Leggi cliccando qui

Buzzella: "Cambiamenti climatici? Ecco la mia ricetta"

Crema News - Buzzella parla di cambiamenti climatici

Crema, 18 novembre 2022

(Valentina Ricciuti) Il presidente Confindustria Lombardia, Francesco Buzzella, lancia la sfida nei confronti degli alti funzionari e della politica dell’Unione Europea ossessionati dalla “sacerdotessa oracolo” Greta Thunberg e da “obiettivi ideologici troppo alti e stringenti” per contenere il cambiamento climatico. Lo fa in una conferenza organizzata dai Lions al ristorante Bosco di Crema.

“Stiamo vivendo la transizione come un neopaganesimo in cui l’UE pensa di poter salvare il pianeta da sola con “sacrificio e penitenza”. Ma noi incidiamo solo per l’8% delle emissioni globali! Tutti devono fare la loro parte altrimenti saremo solo noi a pagare il costo della transizione e rimarremo poveri e inquinati”. 

La ricetta di Buzzella è differente, e se ci dovrà essere una decarbonizzazione, questo dovrà avvenire in modo più lento rispetto agli “obiettivi velletari” dell’agenda 2050 per limitare ad 1,5°C l’aumento della temperatura globale. 

“Il confine tra la transizione ecologica e la povertà sta diventando troppo labile. La bolletta energetica nazionale è passata da 30 a 180 miliardi in un solo anno, mandando in fumo 150 miliardi che hanno arricchito gli speculatori e gli stati esportatori. Un salasso che è costato in media 2.500 euro a ogni cittadino. Nel breve termine occorre subito salvare le famiglie e il sistema industriale italiano ma nel medio termine dobbiamo investire nell’asset strategico del gas, fare accordi internazionali, installare rigassificatori, sfruttare al massimo i giacimenti nazionali. Se serve gas non serve fare un referendum, basta fare un buco ed estrarre. Bisogna investire sicuramente sull’idroelettrico e creare nuove dighe per permette di risolvere il problema della siccità per l’irrigazione e sfruttarle anche per l’energia elettrica. Dobbiamo pensare al nucleare di quarta generazione con impianti di 10 MW raffreddati a piombo liquido. Anche qui il problema del referendum non esiste. Basta cambiare il nome. Le comunità energetiche, l’eolico e le altre energie rinnovabili possono contribuire a ridefinire il mix energetico nazionale, ma da soli non bastano.” Buzzella elogia il lavoro fatto da Draghi ed auspica un cambio della governance europea troppo schiacciata sulle posizioni dei verdi europei.

“Non è possibile che il nostro commissario europeo per il clima, l’olandese Frans Timmermans, si avvalga di consulenti come gli attivisti di Greenpeace (che mi sono simpatici quando salvano le balene), e che l’UE si intestardisca a emanare pacchetti come il Fit for 55 che vuole rottamare il nostro parco auto da 40 milioni di mezzi, la legge sulla riduzione degli imballaggi che mette a rischio 700mila aziende, il Farm to Fork che mette a rischio la nostra produzione agricola, il Nutriscore che danneggia i nostri produttori agricoli e la direttiva “Aria pulita” di 15 giorni fa che prevede il dimezzamento dei limiti di molti inquinanti dell’aria entro il 2030 che, soprattutto per quanto riguarda il particolato fine, non riusciremmo a rispettare nemmeno in Val Brembana a 2100m”.


Nella foto, il presidente Buzzella


© Riproduzione riservata



06/12 - OFFANENGO - Idea della Coim nata durante la pandemia Leggi l'articolo

05/12 - CREMA - Dopo il furto all'Anffas, il consiglio scrive agli autori Leggi l'articolo

04/12 - CREMASCO - Arriva il Natale, prepariamoci Leggi l'articolo

03/12 - CREMA - Il cammino di fede del vescovo di Molfetta Leggi l'articolo

02/12 - Bangkok - Incontro con Giulia Riboli, volontaria Leggi l'articolo

01/12 - CREMA - Psicologi a scuola per spiegare i rischi Leggi l'articolo

01/12 - REGIONE - Successo della colletta del Banco alimentare Leggi l'articolo

28/11 - CREMA - Albodoorpiù, il futuro vincente, adesso Leggi l'articolo

27/11 - CREMASCO - Vegliate, perché non sappiamo quando saremo chiamati Leggi l'articolo

25/11 - CREMA - Un premio per gli studenti registrati al Bus2school Leggi l'articolo

23/11 - OFFANENGO - Più presenti nel mercato asiatico Leggi l'articolo

22/11 - CREMA - L'Ats promuove l'attività motoria Leggi l'articolo

21/11 - REGIONE - Campagna della regione Lombardia Leggi l'articolo

20/11 - CREMASCO - In realtà Gesù è sempre con noi Leggi l'articolo

18/11 - CREMA - Una messa in sua memoria dagli scout adulti Leggi l'articolo