Crema, psichiatria

Il reparto di Psichiatria dell'ospedale di Crema riapre lunedì 18 con quattro letti a disposizione. Se arriveranno altri pazienti saranno dirottati in ospedali diversi. Lo dice il Dg Ida Ramponi.

Crema, email truffa da finte Poste

Finte Poste italiane minacciano di bloccare le carte di debito. Anche se non le hai. Occhio alla trufffa, leggi cliccando qui

Coronavirus, i numeri del 03 luglio

In Lombardia solo 122 guariti; in provincia meno di 300 nuovo positivi; in Italia indice di positività oltre il 27%. Leggi cliccando qui

Cremasco, lavori in corso

Da ieri lavori sulla Paullese e da domani sulla tangenziale, con ripercussioni sul traffico; lavori anche in stazione. Leggi cliccando qui

Crema, la storia (XXVIII puntata)

Sotto il dominio della Serenissima Crema diventa bella. Leggi la XXVIII puntata della storia di Crema cliccando qui

Piloni: "Infermieri, che emergenza: ne mancano 9500"

Regione, 12 maggio 2022

Istituire la figura del direttore assistenziale. È questo il senso del progetto di legge depositato dal gruppo del Pd e presentato oggi a Palazzo Pirelli. La proposta nasce dalla convinzione che nella gestione della sanità territoriale, il cui potenziamento è previsto dal Pnrr, la figura dell’infermiere è centrale.

“Nella riforma della legge sanitaria, di cui ieri in aula sono state approvate le modifiche imposte dal governo, non si è affatto tenuta in considerazione la necessità di valorizzare la figura degli infermieri e degli altri operatori della sanità e di dare loro un ruolo nella governance. Con questo progetto di legge vogliamo rimediare alla grave mancanza di chi governa la Lombardia” dichiarano Matteo Piloni e la prima firmataria Carmela Rozza.

“La verità è che la Lega e i suoi alleati sono nemici delle professioni sanitarie – attaccano i consiglieri dem -. Nell’ultimo mese, infatti, hanno bocciato diverse nostre proposte per la loro valorizzazione, ma dimenticare gli infermieri è un errore gravissimo”.

Qualche dato. In Lombardia il fabbisogno di infermieri, stimato dall’Ordine professionale, è di 9500, di cui 3500 solo nelle Rsa e 4800 sul territorio, tra Case e ospedali di comunità, hospice, Unità speciali di comunità territoriali e centrali operative.

Una vera emergenza, ormai cronica, che rischia di non avere fine. La professione non è attrattiva. Il rapporto fra l’offerta di posti nei corsi di laurea e le domande presentate è di 1,44, mentre quello per fisioterapisti, solo per fare un esempio, è di 10,74. Questo accade, perché ad oggi non c’è alcun riconoscimento dell’autonomia della professione e nessuna possibilità di carriera. Ed è per rimediare a questo grave deficit che il Pd ha presentato questo progetto di legge che istituisce la figura del direttore assistenziale, un dirigente che operi alla pari con il direttore sanitario nell’organizzazione delle strutture. Ad oggi, la legge di riforma della sanità non ne prevede nessuno, né nelle case di comunità, né nei distretti.

Il Pd aveva inoltre proposto, sul modello di quanto già attuato in Emilia Romagna e Liguria, che nei Poas (Piani di organizzazione aziendale strategica) il responsabile delle case di comunità, strutture a bassa intensità di cura per le quali il Pnrr prevede la figura di un dirigente infermieristico, potesse essere una figura medica o delle professioni sanitarie e che fossero previsti dirigenti infermieri negli ospedali di comunità. Tutte proposte che però sono state bocciate. Durante la discussione sulla riforma sanitaria era stato inoltre chiesto che fossero previsti incentivi per i giovani residenti in Lombardia, questo perché da sempre i lombardi non sono attratti dalla professione e le strutture si reggono solo su chi arriva da altre regioni.

“Ma Lega e alleati sono rimasti sordi a ogni nostra proposta e non hanno mostrato alcun interesse per gli infermieri – concludono Piloni e Rozza -. Domani, giornata a loro dedicata, probabilmente li ricorderanno come eroi, ma nella realtà continueranno a non occuparsene”.


© Riproduzione riservata



04/07 - REGIONE - Degli Angeli: "Il superbonus ha portato 450mila posti di lavoro" Leggi l'articolo

03/07 - CREMA - Lettera di un iscritto Leggi l'articolo

03/07 - CREMA - Bordo, Cardile e la Piloni le novità e tre le conferme Leggi l'articolo

30/06 - CREMA - Manifestazione davanti all'ospedale Leggi l'articolo

29/06 - CREMA - I comuni usciti saranno liquidati Leggi l'articolo

29/06 - REGIONE - Degli Angeli: "Riapertura di Crema doverosa Leggi l'articolo

29/06 - REGIONE - Dopo anni di immobilismo, ci si accorge che si può fare qualcosa Leggi l'articolo

28/06 - CREMA - Primi nodi da sciogliere per Bergamaschi Leggi l'articolo

27/06 - CREMA - Antonio Geraci rinuncia Leggi l'articolo

27/06 - CREMA - Con il 57.5% Leggi l'articolo

26/06 - CREMA - Distacco incolmabile Leggi l'articolo

26/06 - CREMA - Ha votato il 43.71% Leggi l'articolo

26/06 - CREMA - Ha votato il 32.9% Leggi l'articolo

26/06 - CREMA - Hanno votato in più di 4000 Leggi l'articolo

24/06 - CREMA -Ballottaggio, ultimo appello al voto Leggi l'articolo

22/06 - ROMA - Reazioni anche a Crema Leggi l'articolo