Coronavirus, i dati del 29 settembre

Indice di contagio in Lombardia sopra il 20%, ma solo due decessi; in provincia ancora oltre 200 nuovi positivi; in Italia calano le vittime. Leggi tutti i dati cliccando qui

Crema, la truffa dell'ospedale

Nuova truffa che intende derubare gli anziani. Qualcuno chiama affermando che una parente è in ospedale ed è necessario pagare la retta. Non cascateci. Leggete cosa succede, cliccando qui

Appuntamenti di venerdì

Dalle favole in biblioteca, alla visita del castello; dalla presentazione di libri, al consiglio comunale. Leggi gli appuntamenti di venerdì cliccando qui

Crema, monopattini senza regole

In due su un monopattino, senza che nessuno li fermi e li multi. Non è raro vederli, è raro multarli. Leggi cliccando qui

Castelleone, trova e utilizza carta di debito

Ha trovato una Postepay e anziché restituirla l'ha utilizzata per un prelievo e alcuni rifornimenti di carburante. Subito individuato e denunciato. Leggi cosa è successo cliccando qui

Regione, Rdc a 3650 in provincia

Marco Degli Angeli: "Il reddito di cittadinanza va mantenuto, anzi, secondo l'Ue, va rafforzato e in provincia ce l'hanno in 3650". Leggi cliccando qui

Castelleone, guasto al treno

Guasto al treno e ritardi e soppressioni a catena, con arrabbiatura consueta dei pendolari. Leggi cosa è successo questa volta cliccando qui

Crema, fumo dal supermercato

Scia di fumo dal Tigotà e arrivano i vigili del fuoco, ma si tratta di un malfunzionamento dell'impianto anti intrusione e non di un incendio. Leggi cliccando qui

Pandino, lavori in arrivo

Il comune sottoscrive tre mutui per far più belli il castello e la piazza del paese. Leggi quanto spenderà cliccando qui

Ripalta Cremasca, gita ad Asti

Gita ad Asti per i pensionati di Ripalta Cremasca, con il sindaco e le guide che li hanno condotti per la città. Leggi cliccando qui

Rivolta d'Adda, suore al congresso

A 27° congresso eucaristico nazionale di Matera la diocesi di Cremona è stata rappresentata da una delegazione delle suore Adoratrici di Rivolta. Leggi cliccando qui

Offanengo, abbatte cartelli e scappa

E' stato individuato l'automobilista che ha abbattuto una serie di cartelli e se ne è andato. Sarà multato. Leggi cliccando qui

Crema, Cena tra amici, da ridere

Secondo appuntamento con Stelline. La compagnia El Turas Teatrovare presenta sabato a S. Bernardino Cena tra amici. Leggi cliccando qui

Casale Cremasco, fiabe in biblioteca

Terzo appuntamento con le fiabe nascoste in biblioteca per i bambini di Casale. Leggi cliccando qui

Crema, smart working

Sperimentazione per lo smart working da parte di Padania acque. Leggi a chi si applica cliccando qui

Crema, cercansi supplenti

Il comune cerca supplenti per la materna da assumere a tempo determinato. Leggi cliccando qui

Rivolta d'Adda, Dj in piazza

Serata di musica con i Dj rivoltani, venerdì in piazza Vittorio Emanuele II. Leggi chi c'è cliccando qui

Notaio offre impiego

Cercasi un impiegato o impiegata per un notaio. Leggi l'annuncio cliccando qui

Animali, un aiuto per Maya

Maya ha bisogno di cure per guarire da un tumore e la sua proprietaria ha speso tutto quel che aveva,ì.Adesso chiede un piccolo aiuto per portare a termine le cure. Leggi cliccando qui

Zanzare, zecche, meduse, come difendersi

Crema News - Insetti e altri animali, come difendersi

Crema, 16 agosto 2022

Che si tratti di mare o di montagna, campagna o città, in questo periodo dell’anno è abbastanza comune doversi difendere da insetti, parassiti o infezioni fastidiose, che possono compromettere le nostre vacanze.

Gioachino Caresana, direttore dell’U.O. Dermatologia dell’Ospedale di Cremona, spiega brevemente come proteggersi e, nel caso, rimediare a questi incontri poco piacevoli.

 

MEDUSE: COME IMMERGERSI IN MARE SERENAMENTE

«Ce ne sono tantissime varietà, più o meno urticanti. La tossicità da veleno di medusa può sviluppare reazioni molto variabili, che durano in genere qualche ora o qualche giorno. Solo in pochi casi può svilupparsi una reazione allergica ritardata che può durare settimane, causando dermatiti che talvolta possono portare ad esiti cicatriziali. In caso di contatto con una medusa, in genere, è sufficiente un lavaggio della zona interessata, per rimuovere i residui urticanti rimasti. Per evitare d’incorrere in incontri poco piacevoli, quando si nuota è raccomandabile usare occhialini da nuoto o maschere subacquee».

 

DALLA MONTAGNA ALLA CAMPAGNA: ATTENZIONE ALLE ZECCHE

«Le zecche sono parassiti abbastanza comuni: si diffondono attraverso gli animali selvatici e possono essere trasmesse anche ai nostri animali da compagnia o a noi stessi. La puntura di zecca non è nulla di allarmante: nella maggioranza dei casi comporta solo una reazione infiammatoria locale, che si risolve in breve tempo. In casi più gravi, la zecca può essere vettore della malattia di Lime, che può causare una sindrome febbrile da curare tempestivamente con adeguata terapia antibiotica. Chi viene morso da una zecca, deve fare attenzione a rimuoverla senza “strapparla”, in modo che il rostro del parassita non rimanga conficcato nella pelle causando una reazione infiammatoria. Per staccarla è preferibile soffocarla applicando uno spesso strato di vaselina e una pellicola di plastica, in modo che il distacco avvenga in modo spontaneo».

 

CAMMINARE SULLA SABBIA FA BENE ALLA PELLE

«Esponendo la pelle all’ambiente e camminando a piedi nudi possiamo essere più soggetti a sviluppare determinate e infezioni: funghi e verruche compaiono più frequentemente tra le dita dei piedi (i primi) o sulla superficie plantare (le seconde). Le scarpe proteggono, ma d’estate non sempre aiutano: la sudorazione del piede può indurre macerazione della pelle e favorire l’insorgenza della cheratolisi plantare solcata, causata da un corinebatterio. Se siamo al mare, approfittiamo della sabbia per camminare a piedi nudi, sfruttando i benefici che questa può dare nel levigare la pelle e assottigliare callosità e ipercheratosi».

 

 

NON C’È ESTATE SENZA ZANZARE

«Negli ultimi decenni sono aumentate le varietà di insetti esotici – ad esempio le zanzare tigre – che possono pungerci e, in alcuni soggetti predisposti, indurre reazioni allergiche pruriginose. C’è da sottolineare che solo una ridotta percentuale della popolazione presenta questo tipo di reattività, mentre la maggior parte non riscontra alcuna reazione particolare. Pur disponendo di protezioni meccaniche (zanzariere) e chimiche (spray repellenti o zampironi), è difficile riuscire a garantirci una protezione completa. In caso di punture, spesso è sufficiente applicare un farmaco topico a base di cortisone e antibiotico per pochi giorni fino alla regressione della sintomatologia pruriginosa».


© Riproduzione riservata



29/09 - CREMONA - La società avvia una sperimentazione Leggi l'articolo

28/09 - CREMA - Il presidente Strada parla ai Lions Leggi l'articolo

27/09 - CREMA - Al Cr Forma la protezione civile dimostra come si agisce Leggi l'articolo

25/09 - CREMASCO - Soccorriamo il fratello indigente Leggi l'articolo

24/09 - CREMA - Il comune ne cerca uno a tempo determinato Leggi l'articolo

22/09 - CREMA - Lettere e visita a casa, ecco come fare Leggi l'articolo

20/09 - CASALE CREMASCO - Lettera di un gruppo di studenti Leggi l'articolo

19/09 - CASALE CREMASCO - Festa per il compleanno dell'azienda Leggi l'articolo

18/09 - CREMASCO - Liberiamoci dal tornaconto personale Leggi l'articolo

17/09 - CREMA - Ripreso il servizio anche nelle fasce pomeridiane Leggi l'articolo

16/09 - CREMA - I vantaggi di avere una powerstation portatile EcoFlow Leggi l'articolo

14/09 - CAPERGNANICA - Lumson aderisce a Race for the cure Leggi l'articolo

13/09 - CREMONA - Bivalente, arrivate 34.200 dosi Leggi l'articolo

11/09 - CREMASCO - Festa per chi si ravvede Leggi l'articolo

09/09 - CAPERGNANICA - Premio Gold Ecovadis Leggi l'articolo

08/09 - CREMA - Nel fine settimana davanti all'Ipercoop Leggi l'articolo