Crema, comune e solidarietà

Il comune sostiene l'Unicef nella lotta alla malnutrizione infantile e ha donato 1000 euro. Lasciando una piccola offerta nel box che trovi nei negozi e negli esercizi pubblici aderenti, puoi contribuire a sostenere e a garantire strumenti e alimenti per curare i bambini in stato di malnutrizione.

Pandino, crollato il controsoffitto

Sorpresa stamattina all'apertura dell'asilo Gamondi Calleri: un pezzo di controsoffitto era crollato. La scuola è stata chiusa. Leggi cliccando qui

Spino d'Adda, telecamere nei parchi

Lotta ai vandalismi e il comune spende 98mila euro per installare 18 telecamere che controlleranno la zona. Leggi cliccando qui

Palazzo Pignano, alberi per il Tormo

Oltre cento alberi saranno piantati nel parco del Tormo, per ripopolare una zona dove ce ne sono pochi. Leggi cliccando qui

Castelleone, aspettando S. Lucia

Aspettando S. Lucia bancarelle in piazza e negozi aperti nel Borgo e la santa che si affaccia da un balcone. Leggi cliccando qui

Vailate, lite in maggioranza

Battibecco tra sindaco, capogruppo e consigliera sul bilancio con la conseguenza che il vice sindaco abbandona l'aula. Leggi cliccando qui

Crema, a scuola fa freddo

Troppo freddo in alcuni plessi scolastici e la Zanibelli (FI) lo fa presente in consiglio comunale. Leggi cliccando qui

Crema, comunità energetiche

Incontro per parlare di una comunità energetica da sviluppare nell'area ex Olivetti proposto da Consorzio.it e Reindustria. Leggi cliccando qui

Basket, turno infrasettimanale

Mercoledì turno infrasettimanale per il basket di serie B e la Logiman attende in casa Capo d'Orlando. Leggi cliccando qui

Offanengo, la Coim e il cibo

Nuovi imballaggi per il cibo inventati da Coim durante la pandemia, per andare incontro alle nuove esigenze del mercato. Leggi cliccando qui

Ai domiciliari a 76 anni per un fatto di sei anni fa

Crema News - Finisce ai domiciliari a 76 anni

Crema, 27 settembre 2022

Tutti i nodi vengono al pettine e questi sono arrivati a sei anni dai fatti e a due anni dal processo. Così un 76enne pregiudicato dovrà passare i prossimi. nove mesi agli arresti domiciliari.

Il reato per il quale un milanese è quello di aver dato, per due volte, un nome falso, quello di un parente, al gestore telefonico presso il quale stava acquistando delle sim card. Il primo fatto era avvenuto a Crema nel marzo 2016 e il secondo a Milano nel mese di aprile dello stesso anno. Scoperto e denunciato per il falso, l'uomo nel 2019 era stato giudicato nel tribunale di Cremona e condannato a sette mesi di reclusione, mentre per lo stesso reato a Milano aveva ottenuto una condanna a due mesi. In totale nove mesi di reclusione che non avevano potuto essere sospesi. Le sentenze sono poi diventate definitive qualche giorno fa e così i carabinieri di Crema hanno avuto l'ordine di andare ad arrestare il 76enne per comunicargli che nei prossimi nove mesi dovrà restare agli arresti domiciliari.


© Riproduzione riservata



06/12 - PANDINO - E' successo nella notte, scuola chiusa Leggi l'articolo

05/12 - CREMA - Carabinieri, molto lavoro nel weekend Leggi l'articolo

05/12 - CASTELLEONE - Personale in nero e droga tra i tavoli Leggi l'articolo

05/12 - CREMA - Una donna ferita Leggi l'articolo

05/12 - CREMA - Aveva fondato la sua azienda nel 1963 Leggi l'articolo

05/12 - CREMA - E il treno delle 6.50 non può partire Leggi l'articolo

05/12 - MADIGNANO - Era tra le prime guardie ecologiche Leggi l'articolo

04/12 - GALLIGNANO - Camino malfunzionate, partono le fiamme Leggi l'articolo

04/12 - CREMA - Furti al centro e al Tubero Leggi l'articolo

04/12 - CREMA - Pompieri si calano dal piano superiore e risolvono la situazione Leggi l'articolo

04/12 - CREMA - Istituito dalla fondazione Benefattori al Kennedy Leggi l'articolo

03/12 - CREMA - Luci e coro, nonostante la pioggia Leggi l'articolo

03/12 - CREMONA - Operazione della polizia, cinque minori in carcere Leggi l'articolo

03/12 - PROVINCIA - Si occuperà del loro benessere Leggi l'articolo

02/12 - CREMA - S. Domenico strapieno per la data zero Leggi l'articolo

02/12 - REGIONE - In una settimana 635 vittime e 212mila guariti Leggi l'articolo