Crema, sondaggio

Esercizi pubblici e barriere architettoniche per i disabili. Un sondaggio. Leggi cliccando qui

Pandino, olio usato

La Eco's ritira l'olio naturale usato e lo ricicla. In più dà un rimborso spese a chi glielo accantona nei bidoni da lei consegnati. Leggi come funziona cliccando qui

Spino d'Adda, a dimora 102 piantine

I bambini, con i carabinieri della Forestale, hanno messo a dimora 102 piantine negli spazi delle loro scuole per dar vita al bosco diffuso. Leggi cliccando qui

Capralba, C'era anche l'ex ministro Guerini

Consegnata la Costituzione ai diciottenni di Capralba dal sindaco e alla presenza dell'ex ministro Guerini. Leggi cliccando qui

Sport, in 422 alla Bagnolo corre

Sono arrivati anche da Lucca per prendere parte alla Bagnolo corre, che ha visto 422 partecipanti. Leggi cliccando qui

Karate, Ererar prima

Medaglia d'oro nel singolo e argento a squadra per Miriam Ederar nei campionati regionali di karate. Leggi cliccando qui

Crema, una storia di successo

Albadoorpiù e la collaborazione con Finstral, raccontata dall'amministratore unico Bolis, che ha portato al raddoppio del fatturato. Leggi cliccando qui

Appuntamenti della settimana

Da lunedì a venerdì con cene tradizionali e pizze insieme, assaggi di mostarda, libri, fumetti, mercatini e corsi. E molto altro. Leggi cliccando qui

Soncino, garage a fuoco

Tutta colpa di alcuni barattoli di vernice che, entrando in contatto, hanno dato origine a una reazione chimica e alle fiamme. Leggi cosa è successo cliccando qui

Calcio, Pergo battuto

Battuta d'arresto casalinga per il Pergolettese che cede 2-0 al Voltini al Virtus Verona nei minuti finali (86' Nalini, 96' Gomez Taleb -rig-).

Crema, S. Lucia e l'asinello

Mazzolini gratis per l'asinello di S. Lucia. Li offre ai bambini Paolo, il fruttivendolo di piazza Garibaldi, che rinnova la tradizione. Leggi cliccando qui

Votazioni per Camera e Senato, lo spoglio alla chiusura dei seggi

Crema News - Al voto, al voto!

Cremasco, 24 settembre 2022

Domenica 25 settembre, dalle ore 7 alle ore 23, si svolgeranno le operazioni di votazione per l’elezione della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica.

Le operazioni di scrutinio avranno inizio domenica subito dopo la chiusura della votazione e l’accertamento del numero dei votanti per Senato e Camera.

Per poter votare sarà necessario recarsi al seggio muniti di tessera elettorale e con un documento di identità ricompreso in una delle seguenti categorie:

1. carta d’identità o altro documento d’identificazione munito di fotografia, anche se scaduto, rilasciato dalla pubblica amministrazione;

2. tessera di riconoscimento rilasciata dall’Unione nazionale ufficiali in congedo d’Italia, purché munita di fotografia e convalidata da un Comando militare;

3.tessera di riconoscimento rilasciata da un ordine professionale, purché munita di fotografia.


La tessera elettorale si rinnova presso l’ufficio elettorale del comune di residenza; è opportuno che gli elettori che hanno necessità di rinnovare la tessera elettorale si rechino per tempo presso l’ufficio elettorale del comune di residenza, al fine di evitare una concentrazione delle domande di rinnovo nei giorni immediatamente antecedenti ed in quello della votazione.

Il seggio consegna all’elettore due schede, una per la Camera (di colore rosa) ed una per il Senato (di colore giallo).

Le schede recano il nome del candidato nel collegio uninominale e, per il collegio plurinominale, il contrassegno di ciascuna lista o i contrassegni delle liste in coalizione ad esso collegate.

A fianco dei contrassegni delle liste sono stampati i nominativi dei relativi candidati nel collegio plurinominale.

Il voto è espresso tracciando un segno sul rettangolo contenente il contrassegno della lista e i nominativi dei candidati nel collegio plurinominale.

Il voto così espresso vale ai fini dell’elezione del candidato nel collegio uninominale ed a favore della lista nel collegio plurinominale. Qualora il segno sia tracciato solo sul nome del candidato nel collegio uninominale, il voto è comunque valido anche per la lista collegata.

In presenza di più liste collegate in coalizione, il voto è ripartito tra le liste della coalizione, in proporzione ai voti ottenuti da ciascuna lista in tutte le sezioni del collegio uninominale.

 Le modalità di voto sono riportate anche nella parte esterna della scheda elettorale, precisando che:

1. il voto espresso tracciando un segno sul contrassegno della lista vale anche per il candidato uninominale collegato;

2. il voto espresso tracciando un segno sul nome del candidato uninominale collegato a più liste in coalizione viene ripartito tra le liste in proporzione ai loro voti ottenuti nel collegio uninominale.

Se l’elettore traccia un segno sul rettangolo contenente il nominativo del candidato del collegio uninominale e un segno sul sottostante rettangolo contenente il contrassegno della lista ed i nominativi dei candidati, il voto è comunque valido a favore sia del candidato uninominale sia della lista.

Se l’elettore traccia un segno sul contrassegno e un segno sui nominativi dei candidati nel collegio plurinominale della lista medesima, il voto è considerato valido a favore sia della lista sia del candidato uninominale collegato.

Se l’elettore traccia un segno sul rettangolo contenente il nominativo del candidato uninominale e un segno su un rettangolo contenente il contrassegno di una lista cui il candidato non sia collegato, il voto è nullo, in quanto per l’elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica non è previsto il voto disgiunto.

Le schede elettorali per le elezioni politiche sono dotate di un’appendice cartacea munita di un “tagliando antifrode” con un codice progressivo alfanumerico generato in serie; dopo che l’elettore ha votato ed ha restituito la scheda al presidente del seggio debitamente piegata, tale appendice con il tagliando è staccata dalla scheda e conservata dai componenti dei seggi elettorali, che controllano se il numero del tagliando sia lo stesso di quello annotato prima della consegna della scheda medesima all’elettore; solo dopo tale controllo il presidente del seggio inserisce la scheda stessa nell’urna. L’elettore, quindi, dovrà consegnare le schede votate al presidente e non potrà inserirle personalmente nell’urna.

 Per l’accesso degli elettori ai seggi, per il solo esercizio del diritto di voto, l’uso della mascherina chirurgica è fortemente raccomandato.


Nelle foto, le due schede per Camera e Senato


© Riproduzione riservata



28/11 - CREMA - Esercizi pubblici e disabili, i problemi Leggi l'articolo

27/11 - RIVOLTA D'ADDA - Sbalzato e schiacciato dal veicolo Leggi l'articolo

26/11 - PIERANICA - Malore fatale per un 71enne Leggi l'articolo

25/11 - BRESCIA - La corte rinvia a gennaio per ascoltare altri testimoni Leggi l'articolo

25/11 - REGIONE - In aumento gli ingressi in ospedale Leggi l'articolo

25/11 - CREMA - Ha messo la retro e perso il controllo della sua vettura Leggi l'articolo

25/11 - FIESCO - Scappano dopo il furto inseguiti dai carabinieri, parte della refurtiva recuperata Leggi l'articolo

25/11 - BRESCIA - Per la Caccamo, è responsabile della morte di Sabrina e merita 20 anni di galera Leggi l'articolo

24/11 - CREMA - Multa anche alla donna che l’ha investita Leggi l'articolo

24/11 - CREMA - 93enne soccorsa stamattina alle quattro Leggi l'articolo

24/11 - BRESCIA - Domani si discute il caso di Sabrina Beccalli Leggi l'articolo

24/11 - CREMA - Il guano impediva all'acqua di defluire; è stato rimosso Leggi l'articolo

23/11 - CREMA - Era scappato dopo un tamponamento Leggi l'articolo

23/11 - CREMA - Quattro auto coinvolte, una fugge Leggi l'articolo

23/11 - CREMA - Torna fruibile la piscina B; ma che fine ha fatto il debito di 150mila euro? Leggi l'articolo

23/11 - CREMA - A rischio un finanziamento da sette milioni di euro Leggi l'articolo