Crema, messa e fiaccolata per Sabrina

Una messa questa sera a Ripalta Arpina e una fiaccolata a Vergonzana per ricordare Sabrina Beccalli. Leggi cliccando qui

Chieve, strada ancora chiusa

Resta chiusa la strada che da Chieve va a Capergnanica, per lavori di assestamento e di creazione di una ciclabile. Leggi cliccando qui

Crema, i candidati del M5s

Matteo Della Noce per il Senato e Manuel Draghetti per la Camera sono i due cremaschi in corsa per il prossimo Parlamento. Leggi le liste cliccando qui

Volley, Enercom Fimi, in palestra

Si comincia lunedì la preparazione per il campionato di B1 delle giocatrici della Enercom Fimi. Leggi chi è convocato cliccando qui

Crema, carta europea della disabilità

Il leghista Andrea Bergamaschini propone l'adozione della Carta europea dei disabili. Leggi in che cosa consiste cliccando qui

Crema, la Bonaldi accetta

Accett la candidatura ma non è soddisfatta e lo scrive in un lungo post sulla sua pagina fb. Leggi l'articolo cliccando qui

Calcio, Trofeo Micheli, prevendita

Partita la prevendita dei biglietti per il trofeo Micheli, che vedrà di fronte Pergolettese e Crema. Leggi dove acquistare i biglietti cliccando qui

Crema, premi alla poetessa

La poetessa Valeria Groppelli vince due premi in terra toscana. Leggi in quali concorsi ha primeggiato cliccando qui

Coronavirus, i dati del 18 agosto

Aumentano il tasso di contagio e anche il numero delle vittime in Italia, mentre in Lombardia tasso in diminuzione e in provincia meno nuovi positivi. Leggi cliccando qui

Pandino, istruttore cercasi

L'Asm di Pandino cerca un istruttore di palestra per Blu Pandino. Leggi le specifiche cliccando qui

Cremasco, appuntamenti da martedì a venerdì

I michì da San Roc, l'ultima giornata di tortelli a Crema e la prima a Offanengo e altri appuntamenti. Leggi cliccando qui

La storia, il nuovo comune (XXXV)

Siamo nel 1524, quando viene decisa la costruzione del nuovo comune; quattro anni prima era stata inaugurata piazza castello, oggi piazza Garibaldi. Leggi la storia cliccando qui

Crema, Dora cerca una stanza

Dora sta facendo curare a sua cagnolina Maya e ha bisogno di una stanza per dieci giorni. Leggi la storia cliccando qui

Don Natale: "Lasciamo le cose vecchie per le nuove"

Crema News - In cammino

Cremasco, 26 giugno 2022

XIII Domenica ordinaria C

La Parola: 1Re 19,16.19-21 Sal 15 Gal 5,1.13-18 Lc 9,51-62

Dal Vangelo secondo Luca Lc 9,51-62

Mentre stavano compiendosi i giorni in cui sarebbe stato elevato in alto, Gesù prese la ferma decisione di mettersi in cammino verso Gerusalemme e mandò messaggeri davanti a sé. Questi si incamminarono ed entrarono in un villaggio di Samaritani per preparargli l’ingresso. Ma essi non vollero riceverlo, perché era chiaramente in cammino verso Gerusalemme. Quando videro ciò, i discepoli Giacomo e Giovanni dissero: "Signore, vuoi che diciamo che scenda un fuoco dal cielo e li consumi?". Si voltò e li rimproverò. E si misero in cammino verso un altro villaggio. Mentre camminavano per la strada, un tale gli disse: "Ti seguirò dovunque tu vada". E Gesù gli rispose: "Le volpi hanno le loro tane e gli uccelli del cielo i loro nidi, ma il Figlio dell’uomo non ha dove posare il capo". A un altro disse: "Seguimi". E costui rispose: "Signore, permettimi di andare prima a seppellire mio padre". Gli replicò: "Lascia che i morti seppelliscano i loro morti; tu invece va’ e annuncia il regno di Dio". Un altro disse: "Ti seguirò, Signore; prima però lascia che io mi congedi da quelli di casa mia". Ma Gesù gli rispose: "Nessuno che mette mano all’aratro e poi si volge indietro, è adatto per il regno di Dio".


Non è per suscitare la vostra invidia, ma temo che in queste domeniche mi verrà spontaneo cominciare le mie riflessioni partendo sempre dal Grest dei nostri ragazzi.

Anche se non passo tutta la giornata con loro, quei pochi momenti insieme, son preziosi e molto belli. In particolare la mezz’ora della preghiera mattutina mi piace molto e il tema che ci ha accompagnato nella prima settimana è stato il cammino e subito con i ragazzi abbiamo notato come non sia difficile trovare nei Vangeli racconti che parlano di Gesù in cammino. Il brano di questa domenica sembra proprio uno degli esempi più espliciti di questa caratteristica di Gesù e dei suoi discepoli: sempre in viaggio, senza neanche una casa dove tornare ogni sera per riposare e riprendersi un po’. Addirittura il maestro chiede come primo atteggiamento ai suoi nuovi discepoli non tanto la conversione o determinati comportamenti. Quelli semmai vengono dopo. La prima decisione che chiede a tutti è proprio quella di mettersi in cammino e di seguirlo. Ovviamente questa richiesta è valida ancora anche per noi, sebbene ci sia chiaro che adesso non possiamo seguire fisicamente Gesù, camminando con lui, ma possiamo solo intraprendere un cammino spirituale che ci permetta però di vivere sempre con lui per seguirne ogni giorno l’esempio mettendo in pratica i suoi insegnamenti. Ma anche in questo caso, le esigenze di Gesù sono molto forti e non si accontenta di una disponibilità part-time o peggio ancora variegata e dispersa con tanti e diversi centri di interesse.

Non possiamo certo lasciare il nostro mondo e la nostra società; ci siamo dentro e viviamo assorbendo anche tutte le influenze positive e negative della nostra cultura moderna, specialmente quella sempre più invadente della rivoluzione digitale, che ci sembra così lontana dai fondamenti cristiani e dai valori e stili di vita a noi più cari. Tuttavia non possiamo lasciarci andare tranquillamente alla deriva, personalmente o come comunità, aspettando semplicemente che le cose vadano avanti secondo le scelte operate dai veri padroni del mondo, che ragionano solo in termini economici e di profitto.

Se vogliamo davvero seguire Gesù dobbiamo essere pronti a rinunciare a qualche bella comodità che la nostra società del benessere e del consumo ci presenta come un regalo, ma che poi in realtà ci fa pagare a caro prezzo, prendendoci pian pianino la nostra libertà, convincendoci a comportarci sempre più come una massa di benestanti, preoccupati solo dei beni materiali senza alcun desiderio di cercare qualcosa di più impegnativo e ricco di valori. Il Signore rispetta la nostra libertà di scelta e non costringe nessuno ad accettare la sua amicizia e vuole con sé persone decise e volenterose, pronte a lasciare le cose vecchie per le nuove.

Accompagnati da lui potremo affrontare anche il futuro e le sfide che la nostra società ci presenterà, con animo sempre libero e pronto alla novità, a trovare sempre nuovi modi per rendere vivo e attuale il comandamento sempre valido dell’amore che Gesù ci ha lasciato. Compito difficile ma sicuramente esaltante, per noi e per le giovani generazioni, a cui non dobbiamo far mancare l’annuncio di novità che il Figlio di Dio è venuto a portare a tutti gli uomini.


Nella foto, don Natale Grassi Scalvini, autore della riflessione, con la sua famiglia per il 40° di sacerdozio


© Riproduzione riservata



15/08 - CREMA - Al mare o in montagna, ecco cosa si può trovare Leggi l'articolo

14/08 - CREMASCO - Abbiamo il compito di continuare a realizzarlo Leggi l'articolo

13/08 - ROMA - Morto il grande comunicatore: era il più anziano presentare televisivo Leggi l'articolo

12/08 - CREMA - Nuovi portalettere in provincia Leggi l'articolo

10/08 - CREMA - Ecco cosa succede in estate Leggi l'articolo

09/08 - CREMA - Cercansi cinque persone per la commissione paesaggio Leggi l'articolo

08/08 - CREMA - Via Civerchi, da settimane non passa il lavaggio Leggi l'articolo

07/08 - CREMASCO - State pronti perché non sappiamo quando arriva l’ora Leggi l'articolo

03/08 - REGIONE - Mare splendido, paesaggi incantati Leggi l'articolo

02/08 - CREMA - I lavori che non vanno, secondo Fratelli d'Italia Leggi l'articolo

01/08 - OFFANENGO - Grazie all'acquisizione di Synres Leggi l'articolo

31/07 - CREMASCO - L'uomo non è il padrone dell'universo Leggi l'articolo

29/07 - PANDINO - Dinosauri, mancato spettacolo Leggi l'articolo

28/07 - CREMA - In Lombardia 150mila casi, ma si guarisce Leggi l'articolo

27/07 - CREMA - Le vacanze fatte insieme, a scuola Leggi l'articolo

27/07 - CREMA - Chi non paga il biglietto: mancati introiti per 400milioni di euro Leggi l'articolo