Inquinamento dell'aria, un 2021 pieno di veleni

Regione, 19 gennaio 2022

Qualità dell'aria, in dettaglio, per quanto riguarda i valori di PM10 nei capoluoghi provinciali, nel 2021 - con riferimento alla stazione peggiore del programma di valutazione in ciascuna città - si sono verificati 66 giorni di superamento della media giornaliera di 50 µg/m3 di PM10 a Cremona, 61 a Milano, 60 a Lodi, 59 a Brescia, 55 a Mantova, 53 a Pavia, 46 a Monza, 41 a Como, 39 a Bergamo, 19 a Lecco e a Sondrio, 17 a Varese. Nel 2020 il numero di giorni di superamento era stato complessivamente pari a 90 giorni a Milano, 78 a Cremona, 66 a Mantova e Monza, 64 a Pavia, 62 a Brescia, 59 a Lodi, 46 a Bergamo e Como, 25 a Varese, 24 a Lecco, e 7 a Sondrio.

Come si può osservare, anche se il limite di 35 giorni previsto dalla normativa italiana ed europea è stato rispettato - come nel 2020 - solo in 3 capoluoghi provinciali, il numero dei giorni di superamento è comunque generalmente diminuito. Ciò è ancor più evidente ampliando il periodo di analisi. Ad esempio, nel 2006 i giorni di superamento della soglia erano stati 149 a Milano, 138 a Cremona, 113 a Pavia, 162 a Lodi, 145 a Monza, 148 a Mantova, 146 a Brescia, 90 a Bergamo, 102 a Como, 83 a Lecco, 56 a Varese, 138 a Sondrio. Nel 2007, nonostante meteorologicamente favorevole, i giorni erano invece stati 132 a Milano, 116 a Cremona, 109 a Pavia, 136 a Lodi, 130 a Monza, 107 a Mantova, 123 a Brescia, 110 a Bergamo, 94 a Como, 64 a Lecco, 56 a Varese, 87 a Sondrio.


PM 2.5 LA SITUAZIONE PROVINCIALE - Nel 2021 il valore limite annuale di 25 µg/m3 è stato rispettato in tutte le stazioni di monitoraggio del programma di valutazione regionale, con la sola eccezione di Cremona Fatebenefratelli e Spinadesco (26 µg/m3 per entrambi i siti). Nei capoluoghi di provincia (dato peggiore della città) le concentrazioni si sono attestate sui seguenti valori: Cremona 26 µg/m3, Milano 24 µg/m3, Lodi e Brescia 22 µg/m3, Como 21 µg/m3, Pavia 20 µg/m3, Bergamo 19 µg/m3, Mantova e Monza 18 µg/m3, Sondrio e Varese 17 µg/m3, Lecco 15 µg/m3.

Anche per questo inquinante nel 2021 si è registrato in generale un miglioramento rispetto al 2020, quando la massima concentrazione media annua nei capoluoghi era stata rispettivamente a Cremona di 26 µg/m3, Milano 25 µg/m3, Brescia e Lodi 24 µg/m3, Pavia 23 µg/m3, Bergamo, Como e Monza 22 µg/m3, Varese 19 µg/m3, Sondrio 16 µg/m3 e Lecco 14 µg/m3.


BIOSSIDO DI AZOTO (NO2) LA SITUAZIONE PROVINCIALE - Con riferimento alle stazioni peggiori dei capoluoghi di provincia, nel 2021 la situazione delle medie annue dell'NO2 è la seguente: Milano 44 µg/m3, Brescia 41 µg/m3, Bergamo e Monza 38 µg/m3, Como 36 µg/m3, Lecco 34 µg/m3, Pavia 32 µg/m3, Lodi 30 µg/m3, Cremona, Mantova e Varese 26 µg/m3, Sondrio 23 µg/m3.

Nel 2020 le medie annue erano risultate rispettivamente pari a Milano 48 µg/m3, Monza 44 µg/m3, Brescia 41 µg/m3, Lecco 33 µg/m3, Bergamo, Como e Pavia 31 µg/m3, Lodi 29 µg/m3, Cremona e Mantova 27 µg/m3, Varese 26 µg/m3, Sondrio 20 µg/m3.

Anche per questo inquinante, al di là delle fluttuazioni tra un anno e l'altro, è confermato il trend in diminuzione su un periodo più lungo: a Milano viale Marche la media annua di NO2 si attestava a 76 µg/m3 nel 2007 e a 86 µg/m3 nel 2000.

Rispettato ovunque il limite di superamento della media oraria di 200 µg/m3, che la norma fissa in non più di 18 ore l'anno. In tutto il territorio regionale, si sono infatti verificate 2 ore di superamento solo a Sesto San Giovanni. Anche nel 2019 e nel 2018 si sono verificate poche ore di superamento dei 200 µg/m3 in un numero molto limitato di stazioni, mentre nel 2017 furono 9 le stazioni della Regione che registrarono concentrazioni orarie maggiori di 200 µg/m3, seppur ancora in numero inferiore alle 18 consentite: Milano Liguria e Milano Marche 11 ore, Cormano 7 ore, Brescia Broletto, Rho, Sesto San Giovanni e Cinisello Balsamo 2 ore, Meda e Pavia 1 ora. Dieci anni fa era invece diffuso anche il superamento del limite sulla massima media oraria: a viale Marche ad es. nel 2007 si erano avute 49 ore di superamento e 54 ore nel 2002.


OZONO (O3)- Complessivamente, il 2021 ha fatto registrare una situazione migliore rispetto al 2020 in riferimento al numero di superamenti delle soglie di informazione e di allarme ma si sono registrati - come anche negli anni precedenti - diffusi superamenti sia del valore obiettivo per la protezione della salute, sia di quello per la protezione della vegetazione. In particolare, risulta superato in tutte le province lombarde il valore obiettivo per la protezione della salute di non più di 25 giorni con la massima media mobile su 8 ore superiore a 120 µg/m3 (da valutarsi come media su tre anni).

Nel 2021 si sono registrati, nella stazione peggiore, 90 giorni di superamento dell'obiettivo per la protezione della salute nella provincia di Lecco, 80 in provincia di Monza e Brianza, 78 in provincia di Brescia, 71 in provincia di Mantova, 69 in provincia di Como, 68 in provincia di Bergamo, 67 in provincia Varese, 65 in provincia di Lodi, 64 in provincia di Milano, 59 in provincia di Cremona, 46 in provincia di Pavia e 23 in provincia di Sondrio. Per tutte le province il numero di superamenti è inferiore al 2020 tranne per la provincia di Monza e Brianza in cui si sono registrati 6 giorni di superamento in più.

Nel 2021, anche la soglia di informazione (180 µg/m3 come massima media oraria) è stata superata in un numero significativo di stazioni del programma di valutazione (30 su 46) ma inferiore al 2020 (quando tale parametro era stato superato in 35 stazioni su 46), mentre la soglia di allarme (240 µg/m3 come massima media oraria) è stata superata nel 2021 solo per un'ora a Meda mentre nel 2020 erano 3 le stazioni in superamento e 20 nel 2019. A Milano città non si sono registrati superamenti delle soglie di informazione e di allarme.


Nella foto, la situazione dell'inquinamento dell'aria in Europa


© Riproduzione riservata



I guariti oggi sono 90mila

REGIONE - Calano i pazienti in ospedale ...
Leggi tutto l'articolo

Controlli all'ex Cava Alberti

CREMA - Prelievi di acqua dai laghetti ...
Leggi tutto l'articolo

Sempre lì

SPINO D'ADDA - Due feriti sulla strada maledetta ...
Leggi tutto l'articolo

Pandino, a fuoco macchina agricola

LE NOTIZIE del 19 maggio - Vaiano, torna la festa di primavera; Cremasco, biogas, riunione aggiornata; Izano, mancano documenti, bilancio rinviato; Bagnolo, minoranza denuncia dissidi; Crema, la storia, l'epoca dei Benzoni; ...
Leggi tutto l'articolo

Aumentano i decessi in Usa

REGIONE - Indice di contagio giù di due punti ...
Leggi tutto l'articolo

Autoarticolato fuoristrada

PANDINO - autista turco ferito ...
Leggi tutto l'articolo

Ruba cosmetici e scappa: intercettato

RIPALTA CREMASCA - abbandonata 300.000 € di refurtiva ...
Leggi tutto l'articolo

Denunciato Stalker

CREMA - Ha mostrato una pistola alla sua ex fidanzata ...
Leggi tutto l'articolo

Ragazza investita

BAGNOLO - Travolta da un'auto ...
Leggi tutto l'articolo

Amianto, la Regione finanzia otto progetti

LE NOTIZIE del 18 maggio - Pandino, Dame viscontee in Rai; Agnadello, ciclabili, c'è chi dice no; Offanengo, quanti cittadini producono reddito; Crema, a Caravaggio a piedi; Spino cercansi volontari; ...
Leggi tutto l'articolo

Mascherina a scuola? Decide la scienza non la politica

REGIONE - Più di 10mila guariti ...
Leggi tutto l'articolo

Presa ladra di cosmetici

CREMA - denunciata dalla commessa ...
Leggi tutto l'articolo

Crema, ciclista investito, è grave

LE NOTIZIE del 17 maggio - Casaletto Vaprio, weekend di musica e cultura; Pandino, torna la marcia della vita; Crema, pellegrinaggio a Caravaggio; Rivolta nella Strada del gusto; Coronavirus, meno di un milione di positivi; ...
Leggi tutto l'articolo

Ciclista grave

CREMA - Investito sul Rondò di via Milano ...
Leggi tutto l'articolo

Positivi, meno di un milione

REGIONE - Meno pazienti, meno indice di positività ...
Leggi tutto l'articolo

Lotta con carabinieri e personale medico

VAILATE - Ragazzo ricoverato e denunciato ...
Leggi tutto l'articolo