Crema, comune e solidarietà

Il comune sostiene l'Unicef nella lotta alla malnutrizione infantile e ha donato 1000 euro. Lasciando una piccola offerta nel box che trovi nei negozi e negli esercizi pubblici aderenti, puoi contribuire a sostenere e a garantire strumenti e alimenti per curare i bambini in stato di malnutrizione.

Pandino, crollato il controsoffitto

Sorpresa stamattina all'apertura dell'asilo Gamondi Calleri: un pezzo di controsoffitto era crollato. La scuola è stata chiusa. Leggi cliccando qui

Spino d'Adda, telecamere nei parchi

Lotta ai vandalismi e il comune spende 98mila euro per installare 18 telecamere che controlleranno la zona. Leggi cliccando qui

Palazzo Pignano, alberi per il Tormo

Oltre cento alberi saranno piantati nel parco del Tormo, per ripopolare una zona dove ce ne sono pochi. Leggi cliccando qui

Castelleone, aspettando S. Lucia

Aspettando S. Lucia bancarelle in piazza e negozi aperti nel Borgo e la santa che si affaccia da un balcone. Leggi cliccando qui

Vailate, lite in maggioranza

Battibecco tra sindaco, capogruppo e consigliera sul bilancio con la conseguenza che il vice sindaco abbandona l'aula. Leggi cliccando qui

Crema, a scuola fa freddo

Troppo freddo in alcuni plessi scolastici e la Zanibelli (FI) lo fa presente in consiglio comunale. Leggi cliccando qui

Crema, comunità energetiche

Incontro per parlare di una comunità energetica da sviluppare nell'area ex Olivetti proposto da Consorzio.it e Reindustria. Leggi cliccando qui

Basket, turno infrasettimanale

Mercoledì turno infrasettimanale per il basket di serie B e la Logiman attende in casa Capo d'Orlando. Leggi cliccando qui

Offanengo, la Coim e il cibo

Nuovi imballaggi per il cibo inventati da Coim durante la pandemia, per andare incontro alle nuove esigenze del mercato. Leggi cliccando qui

Assicurazione auto, prezzi in salita

Crema News - Rca, trend dei prezzi in crescita

Crema, 17 novembre 2022

Possedere un veicolo, in periodi come questi, vuol dire far fronte a spese di mantenimento e gestione importanti. Dal caro benzina, fino agli aumenti delle officine meccaniche per la revisione del mezzo, senza dimenticare la polizza auto.

L’assicurazione, infatti, rientra tra i costi fissi che tutti i possessori di un mezzo devono sostenere, perché obbligatoria per legge.

Tutte le vetture che circolano su strada o sono parcheggiate in aree pubbliche devono necessariamente prevedere una polizza assicurativa per essere tutelate in caso di sinistri o eventuali danni arrecati a terzi.

A tal proposito, è utile precisare che anche questa spesa sta conoscendo un nuovo incremento dopo i cali di prezzo degli ultimi due anni, dovuti agli sconti applicati dalle compagnie durante la pandemia.

Ogni regione, o meglio, ogni provincia sta registrando una percentuale differente di aumenti, in base alle politiche di prezzo adottate da ogni player di settore, nei diversi territori.

Basta guardare alla Lombardia, che rispetto a gennaio scorso ha visto salire i premi assicurativi da un minimo dell’1,7%, nella provincia di Sondrio, fino all’11,3% in quella di Como.

Le variazioni di prezzo sono estremamente eterogenee, nonostante l’incremento generale della regione sia piuttosto in linea con la percentuale d’incremento media in Italia, pari all’8,6%.

Tra tutte le province che mantengono a grandi linee la stessa media di aumenti, si posiziona Cremona, con +8% e un premio assicurativo di regola sui 360 euro.

Anche le province di Monza-Brianza e Lecco fanno registrare un aumento di poco superiore all’8%, seppure i costi siano leggermente inferiori, rispettivamente, di 352,19 euro e 320,29 euro.

Come comportarsi, allora, per riuscire a ottenere un risparmio considerevole sulla gestione del proprio veicolo e sulla polizza assicurativa?

Va detto, innanzitutto che il prezzo dell’assicurazione è condizionato anche da altri fattori, oltre al territorio di residenza.

Tra questi, quelli che incidono maggiormente sono l’appartenenza alla classe di merito, condizionata dall’età, dall’esperienza al volante e dalla virtuosità del guidatore.

Generalmente i neopatentati sono la fascia più penalizzata, proprio perché non possono vantare uno storico alla guida di un mezzo e quindi vengono inquadrati dalle compagnie come inesperti e con un rischio maggiore di causare sinistri.

Per questa ragione vengono assegnati alle classi di merito più basse, che comporta un visibile incremento del premio assicurativo rispetto alla media.

Ma sul premio finale possono incidere anche la cilindrata del mezzo, la formula di guida scelta, le garanzie accessorie selezionate e, cosa più importante, la compagnia assicurativa individuata.

I player di mercato, di fatto, propongono politiche di prezzo e di sconto differenti e consentono ai possessori dei veicoli di scegliere quella più vantaggiosa e consona alle proprie esigenze.

Non bisogna dimenticare, a questo proposito, che le direct company stanno conoscendo una rapida ascesa grazie all’efficienza dei servizi offerti, alla praticità di fruizione e, più di tutto, alla competitività dei prezzi.

Provando a formulare un preventivo di polizza auto sul sito della compagnia diretta più storica nel mercato italiano, Genertel, ci si può fare un’idea molto chiara della funzionalità di fruizione e dei costi più bassi rispetto alle compagnie tradizionali.

Genertel, di fatto, è nata come compagnia online sempre protesa verso le esigenze dei propri assicurati attraverso servizi di Assistenza telematica, interfaccia intuitive, App altamente responsive in grado di consentire l’accesso da ogni dispositivo digitale.

Molto interessante, per ottimizzare i costi dell’assicurazione ed estendere la copertura sul proprio mezzo anche agli ambiti che esulano dalla RCA obbligatoria è l’assortito paniere di garanzie accessorie messe a disposizione dalla compagnia online, oltra alla possibilità di installare la scatola nera, utile a riportare un maggiore risparmio all’attivazione e rinnovo della polizza.


© Riproduzione riservata



06/12 - OFFANENGO - Idea della Coim nata durante la pandemia Leggi l'articolo

05/12 - CREMA - Dopo il furto all'Anffas, il consiglio scrive agli autori Leggi l'articolo

04/12 - CREMASCO - Arriva il Natale, prepariamoci Leggi l'articolo

03/12 - CREMA - Il cammino di fede del vescovo di Molfetta Leggi l'articolo

02/12 - Bangkok - Incontro con Giulia Riboli, volontaria Leggi l'articolo

01/12 - CREMA - Psicologi a scuola per spiegare i rischi Leggi l'articolo

01/12 - REGIONE - Successo della colletta del Banco alimentare Leggi l'articolo

28/11 - CREMA - Albodoorpiù, il futuro vincente, adesso Leggi l'articolo

27/11 - CREMASCO - Vegliate, perché non sappiamo quando saremo chiamati Leggi l'articolo

25/11 - CREMA - Un premio per gli studenti registrati al Bus2school Leggi l'articolo

23/11 - OFFANENGO - Più presenti nel mercato asiatico Leggi l'articolo

22/11 - CREMA - L'Ats promuove l'attività motoria Leggi l'articolo

21/11 - REGIONE - Campagna della regione Lombardia Leggi l'articolo

20/11 - CREMASCO - In realtà Gesù è sempre con noi Leggi l'articolo

19/11 - CREMA - Obiettivi troppo alti e stringenti Leggi l'articolo