Torna la pastasciutta antifascista

Crema, 24 luglio 2021

Spi Cgil Lombardia partecipa anche quest’anno alla “Pastasciutta Antifascista”, l’iniziativa in ricordo delle celebrazioni per l’arresto di Mussolini nel 1943, il primo momento di pace dopo 21 anni di dittatura fascista. 

L’evento si terrà domenica dalle ore 20, in contemporanea presso le quattro Arci di Crema (San Bernardino, Santa Maria, Crema Nuova e Ombriano), con il sostegno di Anpi e Arci provinciali, Spi Cgil, Comitato Soci Coop di Crema e il patrocinio dell’Istituto Alcide Cervi.

 

Le origini della celebrazione

Il 25 luglio 1943 Mussolini viene destituito arrestato, creando la temporanea illusione della fine del regime e della guerra. Seguiranno molti mesi di ulteriori sofferenze per il popolo italiano, ma in quelle ore si festeggiò in tutta Italia la destituzione del Duce. A Casa Cervi si celebrò una delle feste più originali: si procurarono la farina, presero a credito burro e formaggio dal caseificio e prepararono chili e chili di pasta. Una volta che questa fu pronta, caricarono il carro e la portarono in piazza a Campegine pronti a distribuirla alla gente del paese, per festeggiare, come disse Papà Cervi, il “più bel funerale del fascismo”. 

Fu una festa in piena regola, un giorno di gioia in mezzo alle preoccupazioni per la guerra ancora in corso.

Da più di vent’anni questa festa antifascista, popolare e genuina, rivive nell’aia del museo Cervi, mantenendo intatto lo spirito di quei giorni. Anche Spi Cgil la ricorda condividendone il significato e lo spirito.

“È bene che le giovani generazioni conoscano il significato della pastasciutta antifascista. Riproporla ogni anno nel mese di luglio, permette di porre all'attenzione di tutti il gesto che il Papà dei fratelli Cervi, caduti per mano nazista a Campegine, volle fare quel giorno appresa la notizia della fine del regime: offrire a tutti un piatto di pasta bianca, semplice, povera, ma dignitosa per festeggiare quel momento. Oggi in Europa non mancano occasioni che ci portano a temere recrudescenze autoritarie fasciste. Questa pastasciutta antifascista vuole essere sì un momento di convivialità, ma anche e soprattutto un evento che aiuti a mantenere viva la memoria" , dichiara Valerio Zanolla, Segretario Generale Spi Cgil Lombardia.



© Riproduzione riservata

La prigionia in un libro

MADIGNANO - Padre Gigi racconta la sua vicenda ...
Leggi tutto l'articolo

Teatro tutto per loro

CASALE CREMASCO - Giochi, commedie e burattini ...
Leggi tutto l'articolo

Aido, per donare

CREMA - Due giorni di festa e informazione ...
Leggi tutto l'articolo

Le santelle del cremasco

IZANO - Lezione di Walter Venchiarutti ...
Leggi tutto l'articolo

Che Trillo!

CREMA - Ottimo concerto per la festa della Bertolina ...
Leggi tutto l'articolo

Teatro espresso

CREMA - Laboratorio teatrale per adolescenti ...
Leggi tutto l'articolo

Arriva un circo speciale

CREMA - Close up, festiva internazionale ...
Leggi tutto l'articolo

Musica classica con Cremaggiore

PANDINO - Cremaggiore suona al castello ...
Leggi tutto l'articolo

Un premio per Tarantasio

PAULLO - Dedicato agli ilustratori ...
Leggi tutto l'articolo

Un concerto per la Bertolina

CREMA - Il Trillo suona in piazza ...
Leggi tutto l'articolo

E' qui la sagra

S. BERNARDINO - Fede e divertimento ...
Leggi tutto l'articolo

Ahri prima

MONTODINE - Vince il concorso Canta che ti passa ...
Leggi tutto l'articolo

Buscaglione castelleonese

CASTELLEONE - Con Zokka & the Swing ...
Leggi tutto l'articolo

La violenza sessuale, davvero

CREMA - Un libro che racconta davvero ...
Leggi tutto l'articolo

L'artista cremasco Luca Gnizio espone a Milano

MILANO - Al Superstudio fino al 9 settembre ...
Leggi tutto l'articolo

Gran finale

CASALE CREMASCO - Con gli attori della Lampada ...
Leggi tutto l'articolo