Crema, sondaggio

Esercizi pubblici e barriere architettoniche per i disabili. Un sondaggio. Leggi cliccando qui

Pandino, olio usato

La Eco's ritira l'olio naturale usato e lo ricicla. In più dà un rimborso spese a chi glielo accantona nei bidoni da lei consegnati. Leggi come funziona cliccando qui

Spino d'Adda, a dimora 102 piantine

I bambini, con i carabinieri della Forestale, hanno messo a dimora 102 piantine negli spazi delle loro scuole per dar vita al bosco diffuso. Leggi cliccando qui

Capralba, C'era anche l'ex ministro Guerini

Consegnata la Costituzione ai diciottenni di Capralba dal sindaco e alla presenza dell'ex ministro Guerini. Leggi cliccando qui

Sport, in 422 alla Bagnolo corre

Sono arrivati anche da Lucca per prendere parte alla Bagnolo corre, che ha visto 422 partecipanti. Leggi cliccando qui

Karate, Ererar prima

Medaglia d'oro nel singolo e argento a squadra per Miriam Ederar nei campionati regionali di karate. Leggi cliccando qui

Crema, una storia di successo

Albadoorpiù e la collaborazione con Finstral, raccontata dall'amministratore unico Bolis, che ha portato al raddoppio del fatturato. Leggi cliccando qui

Appuntamenti della settimana

Da lunedì a venerdì con cene tradizionali e pizze insieme, assaggi di mostarda, libri, fumetti, mercatini e corsi. E molto altro. Leggi cliccando qui

Soncino, garage a fuoco

Tutta colpa di alcuni barattoli di vernice che, entrando in contatto, hanno dato origine a una reazione chimica e alle fiamme. Leggi cosa è successo cliccando qui

Calcio, Pergo battuto

Battuta d'arresto casalinga per il Pergolettese che cede 2-0 al Voltini al Virtus Verona nei minuti finali (86' Nalini, 96' Gomez Taleb -rig-).

Crema, S. Lucia e l'asinello

Mazzolini gratis per l'asinello di S. Lucia. Li offre ai bambini Paolo, il fruttivendolo di piazza Garibaldi, che rinnova la tradizione. Leggi cliccando qui

Nutrie da sterilizzare, per contenere il loro numero

Crema News - Via alla sterilizzazione

Pandino, 04 ottobre 2002

È partito il piano di contenimento delle nutrie tramite sterilizzazione.

Il progetto, che trova effettiva attuazione tramite alcune volontarie, coinvolge una serie di siti del territorio comunale interessati dalla presenza di questi animali.

“Abbiamo posizionato – spiega l’assessore alla cultura Sara Sgrò - apposite gabbie-trappola, non ancora caricate con del cibo all'interno, così da introdurle in maniera graduale nell'ambiente dei castorini e portarli a familiarizzare con la loro presenza. A stretto giro, procederemo con le catture. Stiamo anche monitorando le aree interessate per capire in quali fasce orarie è più probabile che le nutrie transitino nei punti esatti in cui abbiamo collocato le gabbie ed è stato predisposto un sistema di video sorveglianza a tutela degli animali, così da poter individuare e sanzionare eventuali disturbatori del piano. Gli elementi che animano il progetto sono principalmente due: la volontà di agire in maniera non cruenta, e quindi rispettosa della vita animale, e l'intenzione di contenere la diffusione del castorino con lungimiranza e razionalità. Le campagne di abbattimento, infatti, generano nelle nutrie una reazione naturale di iper-fecondità difensiva. In altre parole, la drastica e improvvisa diminuzione del numero di esemplari nei siti induce le superstiti a generare più figli rispetto al normale. Di conseguenza, si innesca un meccanismo di circolo vizioso senza soluzione di continuità. La sterilizzazione, invece, blocca la natalità e porta ad una diminuzione progressiva e naturale del numero di nutrie in un sistema in cui gli esemplari presenti nella colonia, una volta sterilizzati, continuano comunque a competere per cibo e territorio, ostacolando l'inserimento di soggetti nuovi e ancora in grado di riprodursi. Ovviamente, una decisa azione corale da parte di più comuni è quanto di più auspicabile possa esistere, relativamente a questo tema. In molti, tra città e paesi, hanno già compiuto tale scelta e diversi sono i comuni che hanno mostrato concreto interesse. Un ringraziamento speciale –continua l’assessore- va al personale volontario, alla clinica veterinaria che eseguirà gli interventi e all'associazione Progeco per la preziosa azione di coordinamento attuata sin dall'inizio. A breve, sarà possibile effettuare donazioni a favore del progetto: l'IBAN di accredito verrà naturalmente reso noto al momento opportuno e anticipo che la causale utilizzabile per i bonifici sarà: Sterilizzazione nutrie Pandino. Anche un piccolo importo, sommato ad altri piccoli importi, potrà essere determinante ai fini della realizzazione del piano. Donare al progetto è un buon gesto per una buona causa, che sintetizza in sé due importanti elementi: il valore dei riscontri scientifici e il valore della vita, qualunque sia la creatura a cui essa appartiene”. 



© Riproduzione riservata



28/11 - SPINO D'ADDA - Piantumate dai bambini nei cortili Leggi l'articolo

28/11 - CAPRALBA - Col sindaco anche l'ex ministro Guerini Leggi l'articolo

27/11 - SONCINO - Causa combustione chimica di due barattoli di vernice Leggi l'articolo

27/11 - SONCINO - Allestito nell'ex filanda Leggi l'articolo

27/11 - CASTELLEONE - Negozio per un mese, con il Grinch Leggi l'articolo

27/11 - RIVOLTA D'ADDA - Open day per la media Birago Leggi l'articolo

27/11 - AGNADELLO - Dipinto dai ragazzi di terza media Leggi l'articolo

27/11 - BAGNOLO - Tutto pronto per le feste Leggi l'articolo

27/11 - RIVOLTA D'ADDA - Sbalzato e schiacciato dal veicolo Leggi l'articolo

26/11 - TRESCORE - Fondatore dello stabilimento Cim cardificio Leggi l'articolo

26/11 - CASALE CREMASCO - Servirà per costruire la struttura polifunzionale Leggi l'articolo

26/11 - PIERANICA - Malore fatale per un 71enne Leggi l'articolo

26/11 - SONCINO - Presentato in biblioteca Loki e il drago del lago Gerundo Leggi l'articolo

26/11 - CASTELLEONE - Pagano i commercianti e alcune industrie Leggi l'articolo

26/11 - VAILATE - Marciapiedi e asfalto, lavori per 86mila euro Leggi l'articolo

26/11 - PANDINO - Troppi maleducati nell'area di sgambatura per i cani Leggi l'articolo