Crema, 15 anni, ubriaca

Una ragazza di 15 anni si è ubriacata in un bar di Crema: la polizia denuncia il barista e i proprietari. Leggi che cosa è successo cliccando qui

Palazzo Pignano, pozzo fuori uso

Pozzo fuori uso e Palazzo Pignano deve fare attenzione al consumo di acqua perché in funzione resta un solo pozzo. Leggi cosa è successo cliccando qui

Crema, incendio in via Bramante

A fuoco un tetto di un caseggiato in via Bramante, dove si stanno eseguendo lavori di ristrutturazione. Leggi l'articolo cliccando qui

Crema, occhio alla truffa

Una finta Shel propone un buono da 500 euro di carburante in cambio delle risposte a un quiz e dei vostri dati. Leggi come funziona ciccando qui

Casale Cremasco, in mille alla sagra

Sagra di S. Stefano riuscita con mille presenze e grazie al lavoro di cinquanta volontari. Leggi cliccando qui

Crema, la Fiab da Bordo

Le richieste della Federazione ciclisti all'assessore Franco Bordo in merito a ciclabili e viabilità cittadina. Leggi cliccando qui

Cremasco, miglioramento delle strade

Otto milioni di euro da Stato e Regione per migliorare lo stato delle nostre strade. Leggi dove si svolgono i lavori cliccando qui

Cremasco, appuntamenti da martedì a venerdì

I michì da San Roc, l'ultima giornata di tortelli a Crema e la prima a Offanengo e altri appuntamenti. Leggi cliccando qui

Pandino, Leonardo Facchi torna a casa

Rientra a casa la salma di Leonardo Facchi, morto. a causa di un incidente stradale venerdì, in Sardegna. Leggi dove è esposta e quando saranno i funerali cliccando qui

Offanengo, Tortelli sotto le stelle

Da venerdì prossimo parte la XIX edizione di Tortelli sotto le stelle, nel cortile della scuola materna. Leggi cliccando qui

La storia, il nuovo comune (XXXV)

Siamo nel 1524, quando viene decisa la costruzione del nuovo comune; quattro anni prima era stata inaugurata piazza castello, oggi piazza Garibaldi. Leggi la storia cliccando qui

Scuola di Cl e il milione di euro: parola al tribunale

Crema News - In tribunale per un milione di euro

Crema, 22 luglio 2022

Tocca al tribunale di Milano dire l'ultima parola sul milione di euro anticipato dalla regione per la costruzione della scuola di Cl e poi ripreso perché la scuola non è stata mai finita.

"Il comune di Crema, con soddisfazione, apprende oggi dal legale incaricato avvocato Alberto Borsieri - informa i sindaco Fabio Bergamaschi - che, con ordinanza depositata in data odierna, le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno confermato la tesi dell'amministrazione circa la competenza del Tribunale di Milano a giudicare la legittimità del comportamento tenuto dalla regione Lombardia in merito alla nota vicenda relativa alla Fondazione Charis". 

Come si ricorderà la Regione aveva concesso un contributo di 1.000.000 di euro al comune per la realizzazione di un plesso scolastico, importo che il comune aveva a sua volta girato alla Fondazione Charis che doveva realizzare l'intervento. A seguito della messa in liquidazione della Charis la Regione attraverso una serie di compensazioni aveva preteso la restituzione del contributo direttamente dal comune di Crema, per quanto lo stesso non ne avesse usufruito ma lo avesse girato alla Fondazione.

La richiesta della Regione si basa sul contratto firmato dall'allora sindaco Bruno Bruttomesso. Il contratto era difforme da quello sottoposto in prima battuta e conteneva la clausola che qualora la costruzione non fosse terminata il contributo avrebbe dovuto essere restituito. Da chi? E qui sta il problema. La Charis è entrata in fallimento concordato e quindi non ha soldi e la Regione si è rivalsa sul comune, proprio grazie alla firma di Bruttomesso sotto al contratto.

Il sindaco Stefania Bonaldi si era opposta in ogni sede per non restituire dei soldi che in fin dei conti, il comune non aveva avuto, ma la Regione non aveva voluto saperne, scalandoli su rimesse che spettavano al comune fino al raggiungimento della somma richiesta.

Il tribunale di Milano viene dunque ora chiamato a verificare concretamente le ragioni delle parti ed in particolare la legittimità dell'operato della Regione e dunque la pretesa di recuperare dal Comune, e non dalla Charis, il contributo di 1 milione di euro a suo tempo riconosciuto per la realizzazione del polo scolastico da allora rimasto incompiuto.


Nella foto, la scuola di Cl


© Riproduzione riservata



17/08 - CREMA - Le richieste per ciclabili e zone pedonali Leggi l'articolo

16/08 - CREMA - L'ex sindaco corre nel collegio Cremona Mantova Leggi l'articolo

13/08 - CREMA - Raccolta firme per Unione popolare alle elezioni Leggi l'articolo

09/08 - CREMA - Scelti i candidati grillini Leggi l'articolo

06/08 - CREMA - Lettera ai commercianti del sindaco sull'uso dell'aria condizionata Leggi l'articolo

04/08 - CREMA - Si è astenuto sulla variazione di bilancio Leggi l'articolo

04/08 - REGIONE - Destinati 6.5 milioni di euro alle aziende della nostra provincia Leggi l'articolo

03/08 - CREMA - Eletti segretari e direttivi per affrontare la campagna elettorale Leggi l'articolo

01/08 - CREMASCO - Per Area omogenea e 35 comuni Leggi l'articolo

30/07 - CREMA - Il sindaco parla con i comandanti Leggi l'articolo

29/07 - CREMA - Con 211mila euro del Pnrr miglior accessibilità Leggi l'articolo

28/07 - REGIONE - Richiesto per i troppi treni soppressi per il caldo e i troppi ritardi Leggi l'articolo

28/07 - REGIONE - Non passano le proposte di Piloni Leggi l'articolo

27/07 - SERGNANO - Solo ritardi da parte del comune Leggi l'articolo

26/07 - REGIONE - Piloni, in consiglio regionale quel che si dovrebbe fare Leggi l'articolo

25/07 - REGIONE - Nove punti presentati da Marco Degli Angeli (M5S) Leggi l'articolo