Agnadello, festa per l'oratorio

Festa per l'oratorio che compie 35 anni. Sulla torta una frase di S. Giovanni Bosco. Leggi cosa è stato fatto cliccando qui

Offanengo, sì alle comunità energetiche

Il consiglio comunale ha detto sì alle comunità energetiche, aderendo al progetto della regione Lombardia. Leggi cliccando qui

Madignano, addio a Maffi

Un infarto ha ucciso Fabrizio Maffi, tra le prime guardie ecologiche del cremasco. Leggi cliccando qui

Occhio alla truffa

Qualcuno scrive nei commenti del giornale avvertendo che sono stati vinti cinque milioni di euro. E' una truffa. Leggi cliccando qui

Spino d'Adda, lutto

Addio a Giovanni Garnieri, primo presidente della Spinese Oratorio. Leggi il ricordo cliccando qui

Ripalta, che Bontà!

Successo per la prima cena delle specialità cremasche, con il presidente Aries Bonazza, al ristorante Loghetto. Leggi che è stato servito cliccando qui

Basket, bene Parking graf

Seconda vittoria nel campionato di basket di serie A per la Parking Graf che batte il Brixia 72-64.

Crema, Anffas scrive ai ladri

"Non farete sonni tranquilli dopo averci derubato". Lettera dell'Anffas ai ladri che hanno svaligiato due sedi dell'associazione. Leggi che cosa scrive cliccando qui

Volley, passa la Chromavis

Vittoria al quinto set per la Chromavis Eco Db contro Orocash Lecco, ma due punti non bastano perché dietro vincono tutte e sorpassano. Leggi cliccando qui

Calcio, pari per il Crema

Il Crema agguanta il pari negli ultimi minuti (rete all'84' di Brero) dopo essere stato a lungo sotto di una rete contro il Carpi, sceso al Voltini per fare risultato.

Crema, vaccini senza appuntamento

Due giorni di vaccinazioni senza appuntamenti. Leggi quando e dove presentarsi cliccando qui

E' morto Pietro Scandelli, corridore professionista con Merckx

Crema News - Addio a Scandelli

Crema, 05 ottobre 2020


Addio a Pietro Scandelli, corridore professionista dei Sabbioni. Ciclista con caratteristiche di passista, si distinse come gregario di Vittorio AdorniMichele DancelliGianni Motta ed Eddy Merckx. Vinse una tappa al Giro d'Italia 1966 e fu secondo nell'ottava tappa del Giro d'Italia 1965 e nel Trofeo Baracchidello stesso anno.

Scandelli è deceduto questa mattina nell'ospedale di Crema. Aveva 78 anni e da sempre ha abitato ai Sabbioni. Quando correva con Eddy Merckx, era suo gregario fedele. Un giorno, durante un'intervista, ci disse che con il campione si scambiava lezioni: lui apprendeva il fiammingo e in cambio insegnava al campione a parlare o, per lo meno, a capire il dialetto cremasco.

Ebbe un momento di celebrità per una famosa fuga a una tappa del giro d'Italia. Evasero al nono dei 181 chilometri di corsa. Prima Lucillo Lievore veneto di Breganze, maglia amaranto della Mainetti. Poi Pietro Scandelli maglia marrone della Molteni. Lievore aveva quasi 26 anni ed era un neoprofessionista, Scandelli non ne aveva neanche 25, ma era già il quarto anno che correva tra i professionisti. E tutti e due, fino a quel giorno, di vittorie, zero. Era la ventunesima e penultima tappa del Giro d’Italia 1966. Mercoledì 8 giugno. Da Belluno a Vittorio Veneto. Il primo a fuggire fu Bitossi, catturato da Altig. Poi ci provarono in sei: Armani, Fezzardi, Stefanoni, Marcoli, il belga Huysmans e lo svizzero Maurer. Il terzo tentativo risultò quello buono: prima Lievore, poi Scandelli. Se ne andarono poco prima di Sédico, e il gruppo li ignorò, a Feltre avevano due minuti di vantaggio, e il gruppo li lasciò, a Onigo otto, e il gruppo li mollò, a Pieve di Soligo quattordici e mezzo, e il gruppo li dimenticò. "A metà corsa c’era la prima salita, il San Boldo, una vecchia strada militare costruita nella roccia, roba da Prima guerra mondiale. Più dura del previsto. Tornanti. Io andavo su regolare, non feci niente per staccarlo, fu Lievore che si staccò da solo. Che faccio: lo aspetto o continuo da solo? Decisi di continuare da solo, avanti così finché non mi avessero preso. Dal passo al traguardo era solo discesa. Ebbi il tempo di alzare le braccia al cielo e capire che stavo vincendo una tappa al Giro d’Italia”. Secondo, a 15’18”, Lievore. Terzo, a 16’30”, Bariviera, poi Partesotti, Ballini e il gruppo dei migliori con la maglia rosa, Gianni Motta, il capitano di Scandelli.

I funerali di Scandelli sono previsti per mercoledì alle 15.30 nella chiesa dei Sabbioni. La salma sarà esposta domani nella casa del commiato di Gatti, in via Libero Comune.


Nella foto, Pietro Scandelli, quando era un corridore professionista


© Riproduzione riservata



05/12 - MADIGNANO - Era tra le prime guardie ecologiche Leggi l'articolo

04/12 - GALLIGNANO - Camino malfunzionate, partono le fiamme Leggi l'articolo

04/12 - CREMA - Furti al centro e al Tubero Leggi l'articolo

04/12 - CREMA - Pompieri si calano dal piano superiore e risolvono la situazione Leggi l'articolo

04/12 - CREMA - Istituito dalla fondazione Benefattori al Kennedy Leggi l'articolo

03/12 - CREMA - Luci e coro, nonostante la pioggia Leggi l'articolo

03/12 - CREMONA - Operazione della polizia, cinque minori in carcere Leggi l'articolo

03/12 - PROVINCIA - Si occuperà del loro benessere Leggi l'articolo

02/12 - CREMA - S. Domenico strapieno per la data zero Leggi l'articolo

02/12 - REGIONE - In una settimana 635 vittime e 212mila guariti Leggi l'articolo

02/12 - CREMA - Loro pregano, i malviventi rubano Leggi l'articolo

02/12 - CREMA - Rubano 3000 litri da una cisterna: identificati Leggi l'articolo

02/12 - CREMA - Duello al mercato Leggi l'articolo

01/12 - CREMA - L'associazione porta avanti le sue iniziative Leggi l'articolo

01/12 - CREMA - Ladro filmato dalle telecamere Leggi l'articolo

01/12 - RIVOLTA D’ADDA - Il miglior gelato è ancora il suo Leggi l'articolo