Draghetti: "Il Masterplan? Presenta criticità da sistemare"

Crema, 01 ottobre 2021

Durante l'ultimo consiglio comunale di Crema del 27 settembre scorso non è stato trattato il punto inerente alla costituzione di un'Associazione Temporanea di Scopo per promuovere il Masterplan 3c, uno studio e un programma inerente diverse tematiche (infrastrutture, energie, formazione ecc. ecc.) per la provincia di Cremona. 

La fretta è davvero una cattiva consigliera: iscritto all’ordine del giorno del consiglio comunale, è stato sospeso perché, giustamente, alcuni sindaci del territorio, hanno chiesto modifiche al documento. 

"Il M5S Cremasco - dice il consigliere manuel Draghetti - non avrebbe votato a favore di quel documento così com'era stato presentato nella riunione dei capigruppo perché sono almeno quattro i punti critici".

Quali sono, secondo voi?

"Innanzitutto, si vuole promuovere un Masterplan scritto tre anni fa, pre-pandemia, contenente quindi elementi ormai anacronistici e superati (solo un paio di esempi: progetto ERCAM, affossato dalla maggioranza che governa Crema, non più attuale; Fiera di Cremona, da ripensare completamente)".

E poi?

"Non è ammissibile l’articolo 9 dell’associazione: com'è possibile che “tutta la documentazione e le informazioni di carattere tecnico e metodologico, fornite da uno dei soggetti attuatori ad un altro, dovranno essere considerate da quest'ultimo di carattere riservato.”? Un piano del genere va reso trasparente in ogni passaggio, va coinvolta la cittadinanza tutta, oltre a tutti i sindaci del territorio".

Altro da cambiare?

"Serve più collegialità nel prendere le decisioni. Gli effetti di una mancanza di condivisione sono sotto gli occhi di tutti: il punto all'ordine del giorno è stato sospeso per avviare un confronto, che non c’è stato in precedenza. Serve aprire un periodo temporale (dai 3 ai 6 mesi) per raccogliere, analizzare e confrontarsi su tutte le proposte di Sindaci, associazioni, stakeholders, cittadini. Credere che sia possibile gestire un'associazione temporanea di scopo sul rilancio di una Provincia così eterogenea e variegata come la nostra, senza un profondo e trasparente momento di confronto e collegialità, porta solo a sbattere.

I sindaci storcono il nasi sulle quote associative

"Le quote associative annue per ciascun soggetto facente parte dell’Associazione dovrebbero essere riviste in chiave di maggior equilibrio ed equità per quanto riguarda i Comuni, sulla base dell'effettivo numero di abitanti. Ora auspichiamo che si possa rivedere la versione attuale con modifiche che recepiscano queste indicazioni. Nel frattempo, diciamo a Bonaldi, Galimberti, Bongiovanni e Signoroni che un metodo come quello che hanno applicato finora, senza un’azione collegiale e trasparente, fa solo il male di tutta la nostra Provincia". 


© Riproduzione riservata

Finalpia, Scrp e A2A, le domande di Rifondazione

CREMA - "Bonaldi dimettiti" ...
Leggi tutto l'articolo

Mossa elettorale e risposta

CREMA - Duello sullo skate park (che ancora non c'è) ...
Leggi tutto l'articolo

Io non c'ero perché...

REGIONE - Degli Angeli assente per isolamento ...
Leggi tutto l'articolo

12 milioni per le nuove imprese

REGIONE - Incentivi a fondo perduto ...
Leggi tutto l'articolo

Approvata la riforma sanitaria

REGIONE - Cambio di passo ...
Leggi tutto l'articolo

Difesa del territorio, secondo la Lega

OFFANENGO - Con l'onorevole Gobbato e l'assessore Rolfi ...
Leggi tutto l'articolo

Sanità, no alle richieste provinciali

REGIONE - Nemmeno prese in considerazione ...
Leggi tutto l'articolo

Flash mob dei grillini

REGIONE - Protesta per la mancanza del numero legale ...
Leggi tutto l'articolo

Tre liste in corsa

PROVINCIA - Per l'amministrazione provinciale ...
Leggi tutto l'articolo

Arriva la Buona destra

CREMA - Nuova formazione ...
Leggi tutto l'articolo

Riforma della sanità non risolve i problemi

REGIONE - Liste d'attesa sempre troppo lunghe ...
Leggi tutto l'articolo

Cessione senza asta

REGIONE - Esposto dei grillini ...
Leggi tutto l'articolo

Appuntamenti improbabili

CREMA - Per la terza dose ...
Leggi tutto l'articolo

Sanità regionale, flash mob

REGIONE - I grillini protestano ...
Leggi tutto l'articolo

Terza dose dopo 150 giorni: nessuna disposizione

REGIONE - Attesa per ridefinire le tempistiche ...
Leggi tutto l'articolo

Leopolda, io c'ero

CREMA - Impressioni dal congresso di Italia viva ...
Leggi tutto l'articolo