Storia di Peppina, fuggita dal camion che la portava al macello

Crema, 28 febbraio 2018

Storia di Peppina, caduta da un camion, liberatasi non si sa come dalla gabbia, raccolta da una mano pietosa e adesso adottata da due veterinari. Un camion con il suo carico di gallina passa in fregio alla città. Va in un posto dove le galline diventano polli da arrostire. Nel suo cassone trovano spazio centinaia di piccole gabbie dove i polli sono tenuti segregati, anche per questo ultimo viaggio. Ma qualcosa capita e una gabbia si apre. La gallina che sta all'interno guarda fuori timorosa ed esce, per poi rotolare giù dal furgone e finire in strada, proprio davanti a un'auto che sta transitando. L'autista frena, scende, prende la gallina che appare stordita e la porta alla Clinica veterinaria di via Stazione, dove i veterinari la visitano e decidono di adottarla. Peppina, la chiamano così, sta bene. Non sa camminare perché è sempre rimasta in gabbia. Adesso guarda attonita la sua nuova situazione, in un cortile grande dove può cominciare a razzolare. Un domani deporrà le uova dalle quali nasceranno pulcini, piccoli e pigolanti, per la gioia di grandi e bambini.

Nella foto, la gallina Peppina, con la veterinaria che l'ha adottata.

© Riproduzione riservata

Share on Facebook