Coronavirus, sesto piano pieno

Crema, 26 ottobre 2020


Sesto piano quasi pieno, quinto piano pronto e Rivolta d'Adda a supporto. Con qualche problema in più causato da alcune disattenzioni (non attribuibili all'ospedale) e con gli accessi al pronto soccorso al momento sotto controllo. Questo il quadro dell'ospedale maggiore di Crema, dove tutti sono impegnati per contrastare i danni della seconda ondata del coronavirus.

"Stamattina ci siamo svegliati con 330 persone all'assalto della tenda dove vengono eseguiti i tamponi - ragguaglia Romano Pellegata, direttore generale dell'ospedale. - Evidentemente una situazione assolutamente da evitare. Ma se l'Ats non coordina in modo diverso, queste sono le conseguenze. Noi siamo in grado di eseguire da 350 a 400 tamponi il giorno, ma non in un'ora bensì in un giorno. Detto questo, al momento riusciamo a far fronte alle nuove esigenze".

Come?

"Abbiamo adibito il sesto piano a reparto Covid. Ci sono 40 posti letto per i degenti e 11 posti in terapia sub intensiva. Ieri c'erano 39 letti occupati e tutti i posti pieni nella sub intensiva. Oggi si sono liberati tre posti in quest'ultima struttura e c'è ancora un letto libero per i pazienti. Tutti degenti sono cremaschi, tranne uno".

Siamo al limite, comunque.

"Siamo pronti anche con quinto piano, dove possono trovare posto altri 18 letti. Poi abbiamo la struttura di Rivolta d'Adda, dove mandiamo i pazienti in miglioramento ma non ancora in grado di rientrare alla propria abitazione. Infine abbiamo potenziato l'assistenza domiciliare per quelle persone che mostrano i sintomi ma al momento sono in grado di curarsi a casa".

Come funziona?

"Ci sono quattro infermieri e una coordinatrice. Attualmente assistono 42 pazienti che sono nelle proprie abitazioni e possono fare a meno del ricovero. Naturalmente sono costantemente monitorati e in caso di necessità vengono subito ospedalizzati".

E il pronto soccorso è preso d'assalto?

"La scorsa settimana abbiamo avuto punte di 200 utenti il giorno: arrivava gente anche con solo un raffreddore; adesso siamo a cento. La percentuale delle persone che troviamo positive al coronavirus varia da 10 a 15 ogni giorno. Al momento rispondiamo in pieno a tutte le esigenze".


Nella foto, il Dg Romano Pellegata


© Riproduzione riservata

Quasi ventimila guariti

CREMASCO - Più uscite di ingressi in ospedale ...
Leggi tutto l'articolo

Mazzetti resta in carcere

CREMA - L'avvocato ricorre al Tribunale delle libertà ...
Leggi tutto l'articolo

In giro con la marijuana

NOSADELLO - Fermato a mezzanotte ...
Leggi tutto l'articolo

Treni in ritardo

CREMA - Guasto a Treviglio ...
Leggi tutto l'articolo

Il virus rallenta

CREMASCO - Solo 18 nuovi casi ...
Leggi tutto l'articolo

Le notizie del 23 novembre

CREMASCO - Crema pari, Pergo sconfitta; Coronavirus, l'indice scende; Pandino, cantieri aperti; ...
Leggi tutto l'articolo

Una mano all'Anffas

CREMA - Cofanetto di Natale ...
Leggi tutto l'articolo

Sconfitta con rabbia

LECCO - Sotto per un gol fantasma ...
Leggi tutto l'articolo

Scende di tre punti l'indice di contagio

REGIONE - 5000 nuovi casi, oltre 3000 guariti ...
Leggi tutto l'articolo

Una settimana di coronavirus

CREMASCO - Numeri alti per Crema, Rivolta, Spino e Pandino ...
Leggi tutto l'articolo

Crema, pari di rigore

CREMA - Decide Ferrari dal dischetto ...
Leggi tutto l'articolo

Coronavirus, i nuovi casi paese per paese

CREMASCO - 17 paesi senza nuovi casi ...
Leggi tutto l'articolo

Mazzetti, il giudice non decide

CREMA - Per ora resta in carcere ...
Leggi tutto l'articolo

Le notizie del 22 novembre

CREMASCO - Crema pari; Pergolettese sconfitta; Casale, donna dell'anno; Coronavirus, oltre 5000 guariti; Vailate, targa alla memoria; ...
Leggi tutto l'articolo

Pochi gli ingressi in ospedale

REGIONE - Indice di contagio sotto il 20% ...
Leggi tutto l'articolo

Lettera a Conte

CREMASCO - Dai giovani amministratori della Lega ...
Leggi tutto l'articolo