Spari in paese e cocaina in casa, arrestato

Capralba, 06 agosto 2018

Spara contro l'auto e la casa di una persona e fugge. I carabinieri lo rintracciano il giorno dopo e in casa trovano l'arma della sparatoria, dieci pallottole, 69 grammi di cocaina, mille euro. E lo arrestano. In più, denunciano per reticenza la sua compagna, che aveva cercato di nascondere il suo uomo ai carabinieri.

Notte di tregenda, quella di venerdì scorso, quando alle 22 in paese si sono distintamente sentiti colpi di arma da fuoco. I proiettili, sparati ad altezza d'uomo erano stati indirizzati verso un'auto e un'abitazione privata, all'interno della quale c'era una persona che stava ospitando alcuni amici. Immediato l'allarme e l'arrivo in zona di una pattuglia da Vailate, supportata da carabinieri di Pandino e Crema. Grazie ad alcune testimonianze che i carabinieri di Vailate, coordinati dal comandante Nicola Piga sono riusciti a ottenere, le indagini si sono ben presto orientate verso un piccolo pregiudicato del paese. Alle tre del mattino i militari sono andati a casa dell'uomo, un 35enne autotrasportatore con piccoli precedenti. Una volta lì, la porta è stata aperta dalla sua compagna che ha cercato di nascondere il ricercato, ma non c'è riuscita. I militari hanno fatto irruzione nella casa e hanno trovato il 35enne a letto. L'uomo è stato fermato e la casa perquisita. In un cassetto della camera da letto i carabinieri hanno trovato una pistola Beretta calibro 9x21 e dieci munizioni. Continuando la perquisizione, in vari posti dell'abitazione sono stati rinvenuti un bilancino elettronico e alcuni sacchetti che contenevano in totale 69 grammi di cocaina (valore circa 3500 euro) e un migliaio di euro. L'uomo è stato arrestato e portato in carcere, mentre la compagna è stata denunciata per favoreggiamento.

Nella foto, arma, munizioni, droga e soldi sequestrati e il comandante Nicola Piga

© Riproduzione riservata

Share on Facebook