Sfida canora tra curato e sindaco. Tutta da gustare

Sergnano, 30 giugno 2018

Questa sera, nel giardino delle scuole elementari di Sergnano, il sindaco e il curato se le cantano. Davanti alla gente del paese che non mancherà di arrivare numerosa. No, non è un duello tra i nuovi don Camillo e Peppone, ma si tratta di un concorso canoro spiritoso che manda sul palco dilettanti allo sbaraglio del paese per la gioia degli occhi del pubblico, ma non sempre per la delizia delle orecchie. “Cantavo negli anni Settanta – ha detto Gianluigi Bernardi, primo cittadino di Sergnano – e mi presenterò sul palco per ultimo, portando Azzurro e ispirandomi ad Adriano Celentano. Devo dire che mi sono anche preparato, perché ho preso un paio di lezioni dal maestro Guseppe Bolandrini, che dirige la kermesse. Unica cosa: avrei voluto che l’opposizione si presentasse sul palco con un suo rappresentante, ma nessuno ha avuto il coraggio di farlo”. Chi, invece, il coraggio ce l’ha è il curato, don Natale Grassi Scalvini, sacerdote amante della montagna e del bel canto, di certo non l’ultimo arrivato in fatto di voce. Don Natale canterà Everybody needs somebody, celeberrima canzone portata al successo dal film The blues brothers. A esibirsi sul palco saranno venti dilettanti allo sbaraglio e, visti i nomi, quasi tutte persone conosciute in paese, il divertimento sarà assicurato in questa specie di Sanremo de noartri che terminerà senza una classifica ufficiale, ma di certo con tanta allegria.

Nelle foto don Natale e il sindaco Bernardi

© Riproduzione riservata

Share on Facebook