Ribellione a Quintano: i genitori dei bambini fanno una mensa alternativa

Quintano, 13 settembre 2017

La mensa scolastica è troppo cara e i genitori prendono le loro contromisure e da lunedì vareranno una mensa alternativa. Gà una ventina di famiglie pronte ad aderire. Succede a Quintano che con Pieranica manda i bambini delle scuole in mensa per 150 euro il mese. Troppi, secondo alcuni genitori che da lunedì vareranno l'alternativo: un negozio di Pieranica fornirà i pasti ai bambini che saranno ospitati dall'oratorio dove potranno pranzare. Il costo sarà di 5 euro il giorno, contro i 7.50 medi di ogni pasto richiesti dalla scuola. Prima di arrivare a questa soluzione i genitori avevano interpellato anche Trescore, che sarebbe stato d'accordo ad accogliere gli scolari a un prezzo di 90 euro il mese, dimezzati per quelle famiglie che hanno un secondo figlio. Il nodo, però era il trasporto che, chiaramente, i comuni di Pieranica e Quintano non hanno concesso. Di qui, la soluzione trovata con l'accordo con negoziante.

© Riproduzione riservata

Share on Facebook