Rapinano un porta valori, due presi, uno fugge

Castelleone, 08 agosto 2018

Hanno assaltato un portavalori sulla tangenziale di Crema. Tre banditi a bordo di una Toyota Yaris sono fuggiti dopo la rapina, ma sono stati intercettati dai carabinieri all'altezza del santuario di Castelleone, sulla Paullese. I militari sono riusciti a bloccarli e i banditi hanno abbandonato l'auto e si sono dati alla fuga nei campi, ma due di loro sono stati raggiunti e catturati. Si tratterebbe di due italiani di 50 e 55 anni. Il terzo è attivamente ricercati. Sul posto un elicottero, i cani e molti carabinieri. La rapina è avvenuta intorno alle alle 12, mentre la cattura dei due è avvenuto alle 13.30 e alle 14.30. Attualmente l'elicottero è rientrato alla base e i militari si avvalgono di un drone per vedere dall'alto quel che c'è nei campi dove si potrebbe nascondere il terzo uomo, una persona dalla testa rasata e che indossava una maglietta rossa.

Ripresa

Uno armato di pistola e con un cappellino in testa, l'altro a guardargli le spalle, il terzo in auto, una Toyota Yaris. Intorno a mezzogiorno hanno intercettato un porta valori di quelli che girano a ritirare i soldi dai videopoker e dalle macchine per il gioco. Il primo rapinatore ha fermato il portavalori e ha mostrato una pistola, prendendo tutti i soldi che aveva, circa 10mila euro. Poi la fuga verso la Paullese ma a Castelleone, in prossimità del nuovo rondò, l'auto è intercettata da una pattuglia di carabinieri. I banditi abbandonano la vettura e fuggono nei campi.Il primo viene preso subito, mentre il secondo dopo circa un'ora, grazie all'ausilio dei cani. I due arrestati sono italiani e hanno 50 e 55 anni. Il terzo è ancora ricercato, mentre il bottino è stato recuperato interamente. Era stato lasciato sull'auto dai banditi in fuga.


© Riproduzione riservata

Share on Facebook