Orini non ce l'ha fatta: fermo dopo 75 chilometri

Capo Verde, 05 dicembre 2017

Niente da fare, gli anni passano e i chilometri restano sempre gli stessi. Impresa a metà per Rosolo Orini che alla sua quinta Ultramarathon deve cedere alla fatica e all'età. Sessantadue anni, atleta di primo piano, Orini sperava di arrivare in fondo per la sua quarta volta. Invece al traguardo di metà corsa, dopo 75 chilometri, ha dovuto cedere e fermarsi. problemi di stomaco gli hanno impedito di continuare. Al momento dello stop era nono sulla cinquantina di atleti che si erano presentati alla partenza sabato scorso, molti dei quali si erano già fermati, vinti dalle sabbie del deserto e dalle rocce delle montagne che dovevano scalare. Al traguardo dei 75 chilometri i medici gli hanno consegnato di chiuderla lì e lui, saggiamente, ha detto basta. nelle sue cinque partecipazioni, Orini è arrivato in fondo tre volte, ha realizzato uno splendido sesto posto lo scorso anno con un record di 25 ore e 20 minuti, una volta è stato fermato per un microfrattura al piede e stavolta per problemi allo stomaco. Pazienza, sempre un'esperienza riservata agli ironmen. Adesso un po' di vacanza poi il ritorno al lavoro come responsabile degli impianti sportivi del comune di Crema.

Nella foto, Rosolo Orini in gara

© Riproduzione riservata

Share on Facebook