In piazza pochi manifestanti

Crema, 18 novembre 2018

No Salvini day, convocato a Crema il giorno dopo rispetto alla data nazionale, non si può dire che abbia mosso folle oceaniche unite contro l'attuale vice ministro del governo in carica, forse uno degli uomini politici più attaccati da quando c'è la repubblica (quando c'era il regno, un ministro delle finanze fu finito a ombrellate...). Di più, perché se ci si attendeva che la sinistra scendesse in campo compatta per protestare contro la politica del governo, rappresentata dal bersagliato ministro dell'interno, questa attesa è rimasta un pio desiderio. Ma non solo, perché visto che la sinistra non è scesa in campo unita, poco prima il capogruppo del Pd in comune, Jacopo Bassi, ha fatto sapere che il suo partito non aderiva alla manifestazione di Crema, allora è stato distribuito un volantino molto critico nei confronti dello stesso Pd.

In piazza ieri c'erano forse più poliziotti che dimostranti e questo è già tutto dire.

E con un clima di questo tipo, i commenti dell'altra sponda non possono essere che poco generosi, come ha fatto sapere la deputata cremasca della Lega Clauda Gobbato.

“Un vero e proprio successone il ‘No Salvini Day’: una folla oceanica ha invasopPiazza Duomo di Crema. È stato un autentico flop che dimostra quanto questi personaggi siano fuori dal tempo, fuori dal mondo e lontani anni luce dai veri problemi della nostra gente. Gli italiani, anche i cremaschi, sono con il ministro Matteo Salvini e con la Lega, come testimoniano i sondaggi e i tantissimi attestati di stima che Salvini riceve a ogni incontro pubblico. I risultati che questo governo ha già ottenuto sono sotto gli occhi di tutti: si sta dimostrando che con la Lega al governo le parole si trasformano, in pochissimo tempo, in fatti concreti. Noi continuiamo a impegnarci per risolvere i reali problemi della nostra gente. Le inutilità e le perdite di tempo le lasciamo a questi personaggi”.

Nelle foto, i manifestanti in piazza Duomo, ieri e l'onorevole Claudia Gobbato

© Riproduzione riservata

Share on Facebook