L'azienda ha ripreso i lavori all'oratorio di Castelleone

Castelleone, 23 aprile 2018

Don Vittore è contento perché i lavori sono ripresi. E il ‘suo’ oratorio cominciaa prendere forma, avendo imboccato la strada che lo porterà alla completa costruzione. Anche se per qualche tempo ha avuto paura. “Sì, - conferma il vicario - il mese scorso c’era un’udienza davanti al giudice. La ditta che sta lavorando non si era più ripresentata dopo le vacanze di Natale. Ha chiesto il concordato preventivo e noi ci siamo trovato con due quinti di lavoro da fare e con l’oratorio inutilizzabile. Pensavamo che l’udienza desse poi a possibilità di ultimare i lavori. La stessa ditta ci aveva assicurato che sarebbero bastati 90 giorni. Invece…”.

Invece la doccia fredda, perché il giudice anziché decidere ha rinviato tutti a metà maggio. Ma per fortuna i dipendenti della ditta hanno deciso di riprendere i lavori per portarli a termine. La commessa finale parla di 2.4 milioni di euro per la costruzione dell’oratorio, somma che la curia si è assicurata prima di prendersi un impegno così grande. Del totale, 1.4 milioni di euro sono già stati erogati e l’ultimo milione è in fase di raccolta dalla parrocchia. “Abbiamo già acceso un mutuo di un milione di euro – riprende don Vittore, - per cui l’azienda che costruisce può stare tranquilla che pagheremo tutto. Per la prima parte della spesa, 1.4 milioni di euro, abbiamo ricevuto dalla Cei un milione di euro, poi abbiamo venduto una casa di proprietà della parrocchia e dato il via a una raccolta fondi. A oggi possiamo dire che siamo a buon punto e speriamo di pagare il restante milione senza toccare il mutuo. Manca ancora qualcosa, qualche centinaio di migliaia di euro, ma per settembre ce la possiamo fare”.

Sì, perché a fine settembre è prevista una grande festa e sarebbe bello farla coincidere con l’inaugurazione della nuova struttura. “L’azienda che lavora ci ha detto che servono 90 giorni per chiudere. Hanno ricominciato il 9 aprile e quindi i tempi ci sono. Se non ci saranno intoppi, ce la faranno”.

Nella foto, i portici di via Roma

© Riproduzione riservata

Share on Facebook