Il M5S rintuzza il comune sui mancati incassi degli affitti nelle sue case

Crema, 13 maggio 2018

Il M5S chiede all'amministrazione di mantenere l'impegno di allontanare chi non paga l'affitto nelle case comunali, pur avendone i mezzi.

"Nonostante le solenni dichiarazioni della giunta Bonaldi con le quali si promettevano veloci ed efficaci interventi per il contenimento e il recupero dell'ingente morosità provocata dal mancato pagamento dei canoni di locazione relativi agli alloggi di proprietà del comune, i cremaschi sono venuti a conoscenza che l'ammontare degli affitti non pagati nel corso del 2017 è pari a 80mila euro, portando la morosità complessiva a 580mila euro.

Il M5S cremasco segue da anni l'inammissibile vicenda e ha sempre sostenuto l'inattendibilità, l'inefficacia e la tardività delle azioni dell’amministrazione per il recupero delle locazioni non pagate, ribadendo di essere ormai a un livello così elevato di morosità da non essere più gestibile.

La mancata riscossione, oltre a determinare una situazione di palese ingiustizia sociale e di danno economico, preclude il reinvestimento in attività di manutenzione, con la conseguente riduzione del numero degli alloggi da offrire ai cittadini che versano in condizioni di bisogno.

Pertanto il M5S cremasco chiede alla Bonaldi di procedere, senza ulteriori ritardi, ad allontanare tutti quegli inquilini che, pur disponendo di risorse, non pagano gli affitti e proporre soluzioni abitative a chi davvero ne ha la necessità".

© Riproduzione riservata

Share on Facebook