Fermato dai carabinieri, mostra la patente del padre, ma i militari non ci cascano

Crema, 12 gennaio 2018

Non ha la patente, ma guida ugualmente e, per cercare di evitare problemi, utilizza io permesso di guida del padre, che però è morto da tempo. I carabinieri lo fermano per un controllo e scoprono il trucco. Denunciato.

E' accaduto ieri pomeriggio quando una pattuglia che eseguiva controlli sul traffico ha fermato un uomo che stava viaggiando a bordo della sua auto. La persona è scesa e, alla richiesta, ha tranquillamente mostrato patente e libretto. Il carabinieri che ha guardato il documento si è reso subito conto che c'era qualcosa che non andava: la foto sul documento mostrava una persona molto più vecchia di quella che aveva davanti. Ma alla richiesta di spiegazioni, il conducente ha affermato che si trattava proprio di lui e la foto non gli faceva giustizia. Tuttavia, i militari non l'hanno bevuta e, insistendo, hanno ottenuto lo scopo: l'uomo fermato a ammesso che la patente era di suo padre e poi ha anche raccontato che lui la patente non ce l'aveva più in quanto gli era stata ritirata anni addietro perché trovato a guidare ubriaco e sotto l'effetto di sostanze stupefacenti. Poi, nel corso del tempo, aveva trovato più sbrigativo prendere la patente del padre senza perdere tempo a riottenere il permesso di guida. L'uomo è stato identificato dalla pattuglia, si tratta di una persona di 57 anni residente a Moscazzano che è stata denunciata per guida senza patente e false attestazioni sulla propria identità. L'auto, invece, non è stata sequestrata in quanto di proprietà di un parente del controllato, persona alla quale è stata restituita.

Nella foto, carabinieri all'opera


© Riproduzione riservata

Share on Facebook