Esordio il 7 ottobre sul palcoscenico di S. Bernardino

Crema, 07 settembre 2017

Stelline, pronta l'XI stagione. Con sedici appuntamenti, 17 date e una quindicina di compagnie. Molte le commedie in dialetto, ma ve ne sono anche alcune in italiano. I dialetti che gli spettatori sentiranno saranno il cremasco, soprattutto, il cremonese e il basso bergamasco. Con possibili sorprese nella seconda parte.

L'esordio quest'anno è affidato al Laboratorio di Tess di Fausto Lazzari che presenta la sua ultima fatica. Il 7 ottobre, sabato, c'è 47 morto che parla, divertente commedia di Ettore Petrolini. Poi, per la prima volta una commedia in replica. Venerdì 20 e sabato 21 la compagnia Gli schizzaidee di Bolzone recita Chi trova un amico, in dialetto cremasco. Quindi, il 28 sarà la volta della Bottega delle donne di Ricengo con Al munt da là gh'è nigut da purtà. A Novembre torna la compagnia cremonese Senti chi parla che presenta C'eravamo tanto amati?, spassosa commedia in italiano in programma sabato 11. Quindi, il 25, riecco gli amici del Twenty century bosc che dopo parecchie sfortune tornano sul nostro palcoscenico con Il vedovo allegro, commedia in dialetto cremonese. Finale di anno con la compagnia del santuario con il suo cavallo di battaglia, teatro a pezzi, in programma giovedì 7 dicembre, prima del ponte dell'Immacolata.

Nella foto, gli organizzatori della rassegna Stelline e la locandina della prima commedia

© Riproduzione riservata

Share on Facebook