Bassi: "Piazza Garibaldi pedonalizzata? Era un punto del progetto elettorale"

Crema, 12 maggio 2018

Il progetto dell'amministrazione della nuova piazza Garibaldi fa discutere. I pareri delle associazione vanno dallo scettico al contrario, mentre i commercianti non vedono assolutamente di buon occhio la sparizione dei parcheggi nella parte prossima a via Mazzini, interpretata come un mero prolungamento della ztl. A favore del progetto c'è il capogruppo in comune del Pd, che spiega qui perché è d'accordo con la chiusura della piazza.

"La pedonalizzazione di buona parte di Piazza Garibaldi corrisponde a un preciso impegno elettorale, stipulato all’interno del programma elettorale risultato vincente alle elezioni dello scorso giugno. Come tale, è sostenuto pienamente dalla maggioranza che sostiene la giunta Bonaldi. Si tratta di un intervento strategico, che va nella direzione già tracciata da innumerevoli esperienze europee: le pedonalizzazioni dei centri storici sono tra gli interventi amministrativi più comuni tra le municipalità del Vecchio Continente, risultando apprezzate ovunque in ragione dei benefici apportati. Tra questi, vi è senza dubbio la valorizzazione che il centro storico riceve nel suo complesso: nel caso cremasco, Piazza Garibaldi diverrà un vero e proprio “salotto” in ingresso a via Mazzini. Una soluzione che esalta la funzione di spazio pubblico, sede di scambi e di incontro, tipica del centro storico, permettendo a tutti i cittadini di riappropriarsi di uno degli angoli più significativi della città. L’ampliamento delle aree pedonali rappresenta, inoltre, un ulteriore incentivo alla mobilità sostenibile, con conseguenti benefici a livello di qualità dell’aria. Un intervento, in definitiva, che risponde a un modo di vivere la città che ci sembra autentico e valorizzante, e che permetterà ad ogni cremasco di sentire più “sua” una importante porzione di centro storico. Il punto di vista della associazioni di categoria merita ovviamente rispetto, e infatti il progetto definitivo risulta frutto di un lavoro di mediazione tra giunta e commercianti. Significativo il dato dei parcheggi, frutto di questa mediazione: gli stalli passano da 82 a 75. Una riduzione di 7 parcheggi ci sembra, in tutta onestà, un buon compromesso.
Pensiamo anzi di favorire, con questo intervento, il commercio di quell’area: rendere più accessibile e attraente Piazza Garibaldi significa rendere più accessibili e attraenti anche gli esercizi che lì hanno sede. Così è avvenuto nelle precedenti pedonalizzazioni del centro, che oggi nessuno si sentirebbe di rinnegare. Siamo convinti che il destino di Piazza Garibaldi sarà del tutto simile".

Jacopo Bassi - Capogruppo PD Crema

© Riproduzione riservata

Share on Facebook