Banditi nella notte a Soncino alla Errea Klima: via caldaie e soldi

Soncino, 07 dicembre 2017

Ancora un'azienda depredata dai ladri. Questa volta a fare i conti con i malviventi è la Errea Klima di Soncino. Nella notte da martedì a mercoledì i malviventi hanno praticato un buco nel tetto, si sono calati all'interno, hanno messo fuori uso il sistema d'allarme e quindi hanno agito in tranquillità, aprendo le porte del magazzino e facendo entrare un camion sul quale hanno caricato una trentina di caldaie. Non contenti, hanno anche perlustrato l'ufficio, dove hanno trovato 600 euro. Al termine della razzia i banditi se ne sono andati, senza che nessuno si accorgesse della loro presenza nell'azienda. A scoprire il furto è stato il titolare, Angelo Riccardi, ieri mattina. Il danno patito, a un primo conteggio, supera i 40mila euro. Sono stati avvertiti i carabinieri di Soncino che stanno indagando sul fatto. Le indagini non sono semplci. L'azienda ha un sistema d'allarme molto sofisticato e il fatto di averlo messo fuori uso implica che ad agire siano stati professionisti di prim'ordine. Inoltre, le caldaie rubate sono munite di numero di matricola e libretto personale. Impossibile venderle in Italia o in zona Ue. Infine, le telecamere di Soncino non avrebbero individuato alcun camion sospetto in entrata o in uscita. Perciò è difficile datare il furto e significa anche che i malviventi hanno studiato un percorso per non transitare sotto le telecamere.

E' questo il terzo furto in tre giorni ai danni di aziende, tutti compiuto probabilmente su commissione. A farne le spese, prima la Chromavis a Vaiano, quindi la pescheria Boni a Zappello e adesso l'azienda soncinese.

© Riproduzione riservata

Share on Facebook