Arriva Paolo Berizzi con il suo libro Nazi Italia

Crema, 01 ottobre 2018

Questa sera alle 20.45 in Sala Ricevimenti di palazzo comunale, Paolo Berizzi, giornalista de La Repubblica, presenta il suo libro

"NazItalia - viaggio in Paese che si è riscoperto fascista", introduce Franco Bordo. Alla serata intervengono Paolo Balzari, presidente Anpi Crema; Stefania Bonaldi, sindaca di Crema; Claudia Noci, residente Arci Territoriale.

Inevitabilmente, la stagione della crisi fa da sfondo al «viaggio nell’Italia che si è riscoperta fascista», compiuto da Paolo Berizzi attraverso le pagine di NazItalia. Il cronista, da anni al lavoro sul fenomeno dell’estrema destra, riflette in particolare sul modo in cui «un fascismo liquido, certo, disaggregato e sfuggente, e proprio per questo molto insidioso» si sta diffondendo nel nostro paese, grazie alla sottovalutazione di tanti e alla complicità di qualcuno, e punta «a permeare – in parte ci è già riuscito – gli strati più deboli della società».

In un quadro costruito dagli accenti allarmistici sull’immigrazione, dalla sottovalutazione dei discorsi d’odio, e perfino da un’«accettazione di un tasso di violenza squadrista allarmante», sono le stesse tappe attraverso le quali si compie l’esplorazione di Berizzi a descrivere l’inquietante eccezionalità del «caso italiano».

Dopo essere passata per stadi, raduni e concerti nazirock, oltre che tra le fila di Forza Nuova e Casa Pound, l’inchiesta approda infatti alla nuova Lega nazionale di Matteo Salvini, «il Grande Traghettatore dell’Italia nera» che, sfruttando il clima sociale e politico di questa fase, è diventata «interprete del sentimento nazionalista e antieuropeo, delle pulsioni identitarie, xenofobe, razziste, delle parole d’ordine e dei principi della destra radicale». Arrivando a portare «l’onda nera» all'interno dell’esecutivo.

Nella foto, la copertina del libro

© Riproduzione riservata

Share on Facebook